Gallese, il Comune chiede un contributo per le selezioni di Miss Italia. Ciocchetti: “Siamo caduti in basso”

0

GALLESE – “Questa Amministrazione Comunale non ha perso l’occasione per dimostrare nuovamente la sua poca valentia politica, mettendo in scena una sortita degna dell’avanspettacolo e che non tarderà a lasciare uno strascico di polemiche per la bassezza con cui è stata perpetrata”.

 

E’ lapidario il commento di Edoardo Ciocchetti, consigliere comunale di minoranza, alla luce delle ultime vicende di cui si è reso protagonista il primo cittadino gallesino.

 

“Infatti, proprio in questi giorni, il nostro caro Sindaco ha ben pensato bene di cogliere la grandiosa opportunità offerta al Comune di organizzare a Gallese nientepopodimeno che le ‘Selezioni di Miss Italia 2015’ per il prossimo 11 agosto”

 

“Fin qui tutto normale, una serata piacevole nel cuore dell’estate per animare di luci e colori il nostro bel centro storico, se non fosse per un risibile retroscena: infatti, non avendo fondi propri da investire nell’iniziativa, il Sindaco ha ritenuto bene di richiedere con una mail ufficiale alle associazioni presenti sul territorio un “contributo economico” per realizzare l’evento.”

 

“La cosa mi lascia veramente attonito e senza parole” commenta Ciocchetti “Mi viene da pensare che, nelle normali realtà amministrative, è il Comune a finanziare le manifestazioni delle associazioni e non il contrario. Associazioni che, oltretutto, operano con fatica e dedizione sul territorio per concretizzare belle iniziative a beneficio di tutta la collettività: realtà supportate da un novero di persone che, volontariamente e senza scopo di lucro, offrono il proprio disinteressato aiuto al solo scopo di contribuire a valorizzare la cultura , le tradizioni, lo sport e la buona vivibilità del nostro incantevole paese.”

 

“Quindi, mi sarei aspettato una richiesta economica per qualcosa di più nobile ed utile alla nostra realtà cittadina, come magari il potenziamento di servizi essenziali, invece che per un motivo così pedestre: scomodare le casse delle povere associazioni gallesine per un evento mondano non mi sembra davvero il caso, forse tali richieste vanno indirizzate ad aziende o a privati che potrebbero avere un risvolto economico o di immagine da questa iniziativa.” chiosa il consigliere di minoranza.

 

“Invece”, conclude Ciocchetti “dobbiamo nuovamente registrare una totale sconsideratezza dei nostri amministratori nel gestire la situazione che andava condotta con un minimo di acume e raziocinio in più, o semplicemente, di buon senso.”

 

Edoardo Ciocchetti (foto)
Gruppo Consiliare di Minoranza – Comune di Gallese

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.