Gioventù nazionale Viterbo ricorda Paolo Borsellino

0

VITERBO – “Nel 23° anniversario della strage di Via D’Amelio ci corre l’obbligo di ricordare quello che per noi e per tutta l’Italia deve essere considerato più di un eroe Nazionale, il Giudice Paolo Borsellino (foto) che perse la vita insieme ai suoi 5 agenti, Agostino Catalano, Emanuela Loi, Vincenzo Li Muli, Walter Eddie Cosina e Claudio Traina, in seguito ad un attentato di stampo terroristico-mafioso.

 

Siamo inorriditi dagli attuali fatti di cronaca che riguardano le intercettazioni tra il governatore della Sicilia Crocetta e il suo medico personale, ed esprimiamo la nostra piena solidarietà alla famiglia Borsellino e nel nome di Paolo ribadiamo a gran voce il nostro grido: “NO ALLA MAFIA”. C’è una frase del magistrato simbolo ed emblema della nostra nazione, della quale tutti i giovani dovrebbero farne tesoro e rendersi portavoce e noi lo faremo ovunque, ” SE LA GIOVENTU’ NEGHERA’ IL CONSENSO, ANCHE L’ONNIPOTENTE E MISTERIOSA MAFIA SVANIRA’ COME UN INCUBO”.

 

Gioventù nazionale Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.