“Il Tar ci ha dato ragione, ma con le Terme dei Papi il confronto continua”

0

Massimiliano Chindemi

 

VITERBO – II Tar dà ragione al Comune di Viterbo, definendo come legittima la delibera del 24 luglio 2014, tramite cui Palazzo dei Priori impone alle Terme dei Papi la riduzione dell’acqua termale utilizzabile dall’impianto. Alla luce del riconoscimento del tribunale amministrativo regionale, l’assessore al Termalismo Antonio Delli Iaconi (foto) chiarisce in Consiglio comunale la situazione che si andrà ora a delineare nel rapporto tra Comune e Terme: “Il Tar si è espresso favorevolmente – afferma – e questo conferma la bontà del nostro operato. Ad ogni modo ricordo come l’amministrazione comunale, a prescindere dalla sentenza del Tar, avesse già commissionato all’Università di Viterbo uno studio sull’uso delle acque termali, per comprendere quanta acqua sia effettivamente sufficiente per un ottimale funzionamento dell’impianto termale. Come vedete, da parte nostra, c’è la piena disponibilità al dialogo e al confronto. Se poi la Regione ci consentirà di anticipare i tempi potremo passare a breve da una situazione provvisoria, come quella attuale, a una subconcessione maggiormente definita.

 

Il consigliere di Forza Italia Giulio Marini chiede in ogni caso maggiore chiarezza sulle azioni che l’amministrazione comunale intenda porre in essere a breve termine. “Ordineremo dunque alle Terme dei Papi – si interroga Marini – di utilizzare sin d’ora 23 litri al secondo, ponendo tale quota come limite massimo consentito?”

 

La risposta di Delli Iaconi è chiara e avvolta da un moderato ottimismo: “Non ci sarà bisogno di ordinare nulla. La delibera del 2014, a seguito della sentenza del Tar, è di fatto già vigente, ma non deve essere intesa come restrittiva. Gli stessi gestori delle Terme dei Papi, in uno degli ultimi incontri tenutisi, hanno mostrato, almeno per quanto ho potuto notare, un atteggiamento collaborativo e per nulla ostile nei riguardi dell’amministrazione comunale. Sono dunque certo che, a differenza di quanto accaduto gli scorsi mesi, ci si potrà confrontare sul tema in maniera chiara, pacata e costruttiva”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.