In seconda commissione l’approvazione della delibera per il potenziamento dell’ufficio tributi con dipendenti ex Esattorie

0

VITERBO – Lavoratori ex Esattorie, approvata questa mattina in seconda commissione la proposta di deliberazione di indirizzo per l’esternalizzazione del servizio di supporto all’ufficio tributi. A comunicarlo è il vice sindaco Luisa Ciambella (foto) che si addentra nei dettagli e spiega quale sarà il percorso che porterà al potenziamento del servizio e al riassorbimento, seppur parziale, dei dipendenti ex Esattorie.

 

La proposta di deliberazione, che nello specifico riguarda il servizio di supporto alle attività di gestione ordinaria e alle attività di recupero dell’evasione fiscale dell’imposta unica comunale (Imu, Tasi, Tari) e dell’imposta comunale sugli immobili, dovrà ora essere approvata in consiglio comunale. “La delibera è stata approvata all’unanimità – ha spiegato il vice sindaco – con l’astensione dell’opposizione. Dopo l’odierno passaggio in seconda commissione, la delibera andrà in consiglio, per la necessaria approvazione. Subito dopo, e comunque entro questo mese, si procederà alla publicazione dell’avviso per l’affidamento del servizio di riscossione ordinaria dei tributi. Considerati i tempi tecnici, entro i primi mesi del nuovo anno si potrà procedere all’affidamento del servizio”.

 

Il vice sindaco Ciambella si addentra ulteriormente nella questione. “Gli uffici tributari si trovano ormai da tempo in una situazione di grave carenza di personale. Di conseguenza, per lo svolgimento di tutte le attività di competenza necessitano di un supporto da parte di altri soggetti con una preparazione specifica in materia di tributi locali. Tutto questo per garantire ai cittadini un servizio migliore, più efficace e snello nelle procedure. Il supporto che verrà fornito, in locali messi a disposizione dall’amministrazione, comprenderà la gestione ordinaria dei tributi, l’attività di front-office con i contribuenti, nonché l’attività di recupero dei tributi evasi e le attività accessorie, fermo restando che sarà il Comune ad avere la titolarità della funzione, la direzione e il controllo di tutte le attività svolte. Nel capitolato di gara – aggiunge il vice sindaco di Palazzo dei Priori – sarà inserita la clausola sociale che, compatibilmente con le norme vigenti, andrà a tutelare il futuro lavorativo degli ex dipendenti di Esattorie.

 

La riunione di questa mattina è stata molto proficua – sottolinea Luisa Ciambella -. L’amministrazione ha tenuto fede alla parola data agli stessi lavoratori e all’impegno preso nei mesi scorsi. Riteniamo di aver fatto un buon lavoro per la città, sia in termini di miglioramento del servizio che verrà fornito dal settore tributi, sia per la risposta concreta data agli ex dipendenti di Esattorie. Spesso il meglio è nemico del bene. Una risposta se vogliamo parziale, ma di certo non scontata. Continueremo a lavorare per ridurre il più possibile i tempi che ci separano dall’affidamento del servizio”. La riunione della seconda commissione si è svolta alla presenza dei rappresentanti delle organizzazioni sindacali e di una parte dei lavoratori ex Esattorie.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.