Incendio in via Tagliamento, Cimarello: “Stiamo risolvendo l’emergenza abitativa”

0

MONTEFIASCONE – “Stiamo risolvendo l’emergenza abitativa venutasi a creare con il grave incendio del quarto piano del condominio in via Tagliamento n.12. Attualmente tutte le famiglie bisognose risiedono in due strutture ricettive e a breve avranno degli alloggi in affitto reperiti dal comune di Montefiascone”.

 

Con queste parole il sindaco Luciano Cimarello che spiega: “Nel corso di venerdì 11 settembre abbiamo tenuto in comune un incontro tra tutti i proprietari ed affittuari dello stabile insieme ai tecnici comunali e l’amministratore del condominio per tracciare un quadro esatto dell’emergenza abitativa e in merito a specifiche esigenze primarie dei condomini. Da questo incontro è emerso che ben undici nuclei familiari hanno richiesto una casa poiché la loro abitazione è stata distrutta o danneggiata o risulta attualmente inagibile. Per questo l’amministrazione si è già messa all’opera per il reperimento di queste undici abitazioni per le quali la spesa sarà fronteggiata da un apposito fondo. Inoltre si è proceduto nella cernita di tutte le esigenze primarie e personali così da attivare tutti i canali per il loro soddisfacimento tramite la Caritas, la Protezione Civile e le parrocchie della cittadina”.

 

“Grazie a questo incontro -continua Cimarello- abbiamo avuto un quadro chiaro e preciso di tutta la situazione, la composizione dei nuclei familiari, gli appartamenti distrutti o danneggiati, i danni e le eventuali esigenze primarie. Non dimentichiamo che alcuni nuclei sono composti anche da bambini di pochissimi anni che attualmente non hanno una abitazione. Questa riunione è servita oltretutto anche per poter meglio coordinare tutte le azioni di beneficenza che intanto si erano messe in moto da privati cittadini fin dal giorno stesso dell’incendio. Queste, se lasciate senza una supervisione ed una organizzazione, potevano sfociare in raccolte di materiale confusionarie, senza alcuna logica ed anzi potevano creare notevole imbarazzo per gli stessi beneficiari”. Tutti i proprietari dello stabile e gli affittuari presenti alla riunione hanno notevolmente apprezzato l’operato dell’amministrazione comunale, ed in primis del sindaco Cimarello, in particolare per quanto riguarda la celerità degli interventi, la velocità di organizzare il reperimento delle case per gli sfollati e la riservatezza tenutasi in tutta la tragica vicenda.

 

“Nel più breve tempo possibile -conclude il sindaco- reperiremo gli undici appartamenti. Intanto già è iniziata ad opera della Caritas, della Protezione Civile e delle parrocchie il reperimento dei beni primari per le persone. Da questa settimana cominceranno i lavori di verifica dei tecnici per ogni singolo appartamento per poter far rientrare il prima possibile, qualora ce ne fossero le possibilità, le famiglie nelle loro abitazioni se non danneggiate dall’incendio. Il contatto con i condomini e gli affittuari e l’amministratore del palazzo è costante. Ribadisco inoltre che per qualsiasi necessità i proprietari ed affittuari, possono interessare i miei uffici così da risolvere ogni singola esigenza che si potrebbe manifestare in questo lasso di tempo”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.