“La Giunta Menicacci affoga nella piscina comunale”

0

SORIANO NEL CIMINO – “Continua a far discutere lo stato di degrado in cui versa la piscina comunale di Soriano, non solo per il suo completo abbandono di questi ultimi quattro anni, ma anche per le conseguenze di fatti di cui si vocifera tra la cittadinanza.

 

E’ infatti voce di popolo, che la nostra piscina comunale abbia subito dei gravissimi danneggiamenti in conseguenza di furti o di atti di vandalismo avvenuti di recente, questi determinati sopratutto dalla mancanza di sorveglianza e di cura dopo la presa di possesso dell’impianto sportivo da parte del Comune di Soriano, di cui ricordiamo tutti i numerosi manifesti affissi con tono trionfalistico dal sindaco Menicacci.

 

Credo che non sia accettabile che un’Amministrazione comunale riprenda il possesso di un impianto sportivo, dopo le contestate situazioni che tutti ben conosciamo, e lo lasci alla mercé di tutti, nel più completo abbandono e senza la benché minima sorveglianza.

 

Mi sembra veramente assurdo che il sindaco abbia solo pensato a fare dei manifesti murali per annunciare a tutta la cittadinanza la presa di possesso dell’impianto, usando i soliti toni da spot elettoralistico, che lasciano il tempo che trovano, senza minimamente interessarsi, poi, alla sorveglianza e alla sicurezza dell’impianto stesso.

 

Ora siamo nel pieno di un bando di gara per la gestione dell’impianto, nel quale peraltro si imporrà al futuro gestore di prendere atto dello stato di fatto dei luoghi e fare una proposta di concessione, senza minimamente chiedersi cosa l’Amministrazione va ora ad offrire, per cui rimane difficile anche immaginare con quale appetibilità il Comune di Soriano andrà a cercare un gestore per la nostra piscina comunale! Quanto tempo ancora la cittadinanza dovrà attendere per usufruire dell’impianto sportivo?

 

Queste sono solo alcune delle domande che non solo chi scrive, ma tutta la cittadinanza si pone, chiedendosi come uscire da questa triste situazione, iniziata di fatto con la chiusura dell’impianto sportivo avvenuta già quattro anni fa.

 

Non voglio entrare in merito alla situazione che ci portò a questa chiusura, perché credo che adesso sia più importante valutare e verificare tutte le varie responsabilità e determinare un nuovo punto di partenza che non credo sia ancora quello evidenziato in modo superficiale dal sindaco con un semplice bando di gara, quando lo stato dei luoghi risulta ormai completamente modificato.

 

Quello che ho sempre ricordato al sindaco Menicacci, anche nell’ultimo Consiglio Comunale, è che amministrare vuol dire altro, amministrare non vuol dire fare spot o manifesti per illudere la cittadinanza; amministrare vuol dire prendersi cura e valorizzare ciò che abbiamo, sempre con lo spirito e l’essenza del deciso coinvolgimento della cittadinanza. Credo sia arrivato veramente il momento di voltare pagina, il momento di amministrare realmente e con competenza la nostra città”.

 

Devid Centofanti (foto)
Consigliere comunale Soriano nel Cimino

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.