“Lavori sulle strade, Orte ha delle urgenze”

0

ORTE – “Ad Orte mancava una grande “opera strategica” a livello di viabilità stradale. Un’opera di tale importanza che i cittadini ortani oggi possono avvalersi di tratti di strada addirittura asfaltata per ammirare i luoghi di svago e meditazione di Colle Caperchio.

 

Noi di Futuro Presente, sempre con occhio vigile sul territorio, abbiamo avuto modo di constatare che dalla strada di Colle Caperchio recentemente asfaltata ne dipartono almeno due (presupposte di proprietà comunale) sulle quali è stato steso un cospicuo manto di cemento: una finisce nel nulla di un campo d’erba dopo qualche centinaio di metri; l’altra, invece, è la strada che unisce Colle Caperchio con la zona del laghetto “Rio d’Oro”, è lunga qualche Km ed è così liscia che può essere scherzosamente ribattezzata la nuova “Autostrada del Lago”.

 

Queste opere hanno destato la nostra attenzione e ci hanno mosso diversi interrogativi, su cui indagheremo per cercare risposta. È vero, infatti, che lungo la strada che va da Colle Caperchio al laghetto ci sono dei panorami bellissimi e magari da valorizzare, ma ci chiediamo quale beneficio abbia potuto portare una simile opera cementizia in un’area pressoché disabitata, soprattutto quando altre zone presentano criticità notevolmente più urgenti, anche all’interno della stessa area di Colle Caperchio.

 

Iniziamo con elencarvi, secondo noi, le impellenti necessità della viabilità ortana:

 

CALDARE – COLLE CAPERCHIO:
Che fine ha fatto la famosa “Variante di Valico” promessa agli abitanti di Caldare? Perché si è intervenuti su strade molto meno trafficate di quelle che, invece, avrebbero bisogno di lavori?

 

VOCABOLO RESANO:
La nostra piccola Salerno-Reggio Calabria! Sì, perché dieci anni or sono qualcuno si interessò della strada Voc. Resano, che diparte dall’imbocco della superstrada Orte-Viterbo e termina alle terme di Orte, ricaricandola di un sottofondo decente e di uno strato di asfalto decoroso per una buona porzione di essa. Ma, come tutte le opere “strategiche”, il manto stradale è solo la conclusione di un percorso progettuale e manutentivo, che puntualmente non si attua. Tanto poi in occasione delle elezioni “ci mettiamo una pezza”.
Purtroppo questa filosofia ha portato un tratto della suddetta strada a scivolare verso valle con una formazione di dislivelli che nemmeno un mulo maltese sarebbe in grado di percorrere. Nonostante le continue ed assidue richieste degli abitanti all’ultima amministrazione di ristabilire quel tratto di strada, che serve abitazioni ed attività economiche, collegandole alla provinciale per Viterbo, nessuno ha mai risposto.

 

CASTEL BAGNOLO:
La strada di Castel Bagnolo, come tante altre, non è stata oggetto di una adeguata manutenzione, nonostante sia quotidianamente percorsa dagli scuolabus che sono costretti ad un’autentica gimkana tra le buche.

 

LE GRAZIE – CAPPUCCINI
Che fine hanno fatto le promesse elettorali fatte ai cittadini del quartiere “ Le Grazie” riguardanti l’asfaltatura della strada, che dovrebbe collegare la loro zona alla provinciale per Viterbo in Loc. Resano (Uscita Orte Nord)?

 

VAGNO
E che dire dell’asfaltatura della strada rurale del Vagno? Giace incompiuta da oltre 10 anni e, oltre ai danni procurati agli scuolabus, dal 2010 è stato sospeso anche il servizio di trasporto urbano per il rifiuto del gestore a percorrerla, in seguito alle varie rotture riportate dai mezzi dovute proprio al dissesto del fondo stradale.

 

Tutto ciò per richiamare l’attenzione su vere problematiche connesse alla viabilità comunale, che sono senz’altro di maggiore rilevanza per il beneficio pubblico rispetto all’Autostrada del Lago. Perché i fondi per finanziare un’opera apparentemente inutile sono stati trovati, mentre per tutte quelle strade comunali densamente abitate e percorse quotidianamente dagli scuolabus non si trovano mai?

 

Noi vogliamo con questa denuncia sensibilizzare i cittadini ortani sul modus operandi di alcuni personaggi politici, a tutti noti, che si sono fregiati del titolo di dispensatori di miracoli, e che invece non sono riusciti neanche a mantenere le strade che servono. In compenso hanno asfaltato vie di dubbio utilizzo, spendendo superficialmente i soldi di tutti.

 

Pertanto facciamo un accorato appello al Commissario Prefettizio di intervenire, compatibilmente con le disponibilità finanziarie, sul dissesto della strada comunale Voc. Resano (in quanto impraticabile) e sulle strade percorse dagli scuolabus, che tra pochi giorni torneranno a trasportare gli studenti delle nostre scuole”.

 

Coordinamento Futuro Presente per Orte

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.