“L’inesistente lotta alle processionarie del Comune di Vetralla”

0

VETRALLA – “La lotta alla processionaria del pino è obbligatoria e prevista dal Decreto del Ministero delle Politiche Agricole Alimentari e Forestali del 30 ottobre 2007, pubblicato nella GU n. 40 del 16/02/2008.

 

Lo stesso Decreto ministeriale prevede all’art.4 che, nel caso di rischi per la salute delle persone e degli animali, gli interventi di profilassi siano disposti dall’Autorità sanitaria competente secondo le modalità stabilite dal Servizio Fitosanitario Regionale.

 

Pertanto nelle aree urbane, periurbane e turistiche o comunque frequentate dalle persone, a decorrere dalla data di pubblicazione del Decreto, la competenza non è più del Servizio Fitosanitario Regionale ma del Sindaco competente per territorio.

 

Apprendiamo la triste notizia che pochi giorni fa è morto un cane per aver ingerito uno di questi lepidotteri presso la Villa a Vetralla. Molti cittadini ci hanno segnalato la presenza di nidi, in gran parte già schiusi. Tale segnalazioni sono state fatte ripetutamente anche agli uffici comunali nei mesi passati.

 

Qualunque azione sia stata intrapresa dal Comune di Vetralla, ammesso che ce ne sia, è evidentemente inefficace, e si va ad aggiungere al lungo elenco di negligenze attribuite dall’Amministrazione Aquilani.

 

I problemi derivanti dalle processionarie possono essere estremamente gravi, come appena raccontato, ma non solo per gli animali domestici ma anche per l’uomo e quindi per i bambini che in quel parco ci giocano. Caro Sindaco, questa volta la colpa a chi la vogliamo attribuire?”

 

Vetralla 5 Stelle

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.