Luigi Calivà e Gennaro Giardino propongono la lista civica “Io amo Vetralla”

0

VETRALLA Gennaro Giardino (foto) fondatore del noto gruppo Striscia Vetralla decide di mettersi in gioco e scende in campo con Luigi Calivà. Dice Giardino: Vetralla ha bisogno di essere riportata in salute, Vetralla ha una potenzialità di crescita enorme che l’attuale amministrazione in 20 anni non ha mai sfruttato per bene.

 

“Cambiare insieme” è il nostro motto! “Cambiare si può basta volerlo”. Quindi una lista civica sostenuta da liberi cittadini, ma che vuole ampliare il consenso alle forze moderate del mondo laico, liberale e cattolico, a coloro cioè che possono condividere i punti di forza del nostro programma, quindi a tutti e senza distinzioni di sorta.

 

La Lista Civica non è un partito, non lo sarà mai, quindi non ha colorazioni politiche, porte aperte a tutte le persone oneste. I cardini fondamentali e i pilastri sui quali si fonderanno l’azione e il pensiero sono: Onestà – Fiducia – Qualità – Trasparenza – Benessere e Dignità. Il nostro impegno sarà quello di rispettare tassativamente questi principi e onorarli con la massima determinazione e disponibilità.

 

Conoscendo il suo costante impegno e l’attento interesse per le tematiche politiche e sociali di Vetralla, non sorprende il fatto che Gennaro Giardino, fondatore dell’ormai famoso gruppo “Striscia Vetralla”, abbia ufficializzato il suo impegno diretto in politica, attraverso la formazione di una lista civica. un’idea nata anche grazie all’importante contributo di Luigi Calivà.

 

Calivà illustra le problematiche che, a suo avviso, affliggono Vetralla: “Mancato ascolto dei cittadini e dei loro problemi, degrado, desertificazione del centro storico, acqua non potabile pagata come buona, cassonetti e immondizia al posto della raccolta differenziata porta a porta, strade colabrodo, mancati regolamenti dell’ornato, negozi chiusi. Non è possibile restare indifferenti a questi problemi, Vetralla non merita l’indifferenza, molti vetrallesi si sono assuefatti a tanti tante arroganti chiacchiere vuote”.

 

Occorre, quindi, per Calivà, ripartire con “una classe politica nuova, che sia in grado di fare progetti a medio termine, di occuparsi di cultura, dei beni architettonici e storici di Vetralla, di sviluppare l’unica risorsa che ha a disposizione oltre naturalmente l’agricoltura che insieme alla bellezza del suo centro storico potrebbe essere il motore del turismo che è l’unico modo per creare i posti di lavoro che mancano per i nostri figli e per il loro futuro” . Difficile prevedere il successo o meno di questa lista e il riscontro che potrà avere presso i vetrallesi, visto che manca ancora del tempo alle elezioni. Ma è certo che, conoscendo Giardino, la dedizione e la determinazione per questo progetto politico saranno totali.

 

Giardino: cambiare si può, basta volerlo e soprattutto chi si mette in gioco che lo faccia con serietà e solo per interesse reciproco di amare il nostro bellissimo paese “VETRALLA”. Non facciamoci influenzare dal nostro attuale sindaco che in un comunicato stampa ha affermato che: “per amministrare è importante un’approfondita preparazione e conoscenza della macchina amministrativa”. Grazie proprio alla loro conoscenza della macchina amministrativa siamo ridotti a questo stato quindi caro Sindaco non mi dica che la vostra preparazione sia stata così alta. Luigi Calivà e Gennaro Giardino invitano ai cittadini che hanno voglia di lavorare con onestà ed impegno per il loro paese ad unirsi a loro per creare un vero gruppo tutti con la stessa lunghezza d’onda.

 

Luigi Calivà

Luigi Calivà

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.