“Medici precari equiparati ai loro colleghi a tempo indeterminato”

0

 

VITERBO – “Oggi la Direzione Strategica della ASL di Viterbo ha comunicato che da questo mese verranno finalmente equiparati, in termini di indennità di esclusività, i medici precari ai loro colleghi a tempo indeterminato.

Dopo due anni di lotte per i diritti dei lavoratori precari la FP CGIL medici vede finalmente recepita dalla Direzione Aziendale la richiesta di valorizzare la professionalità del lavoratore precario.

Una battaglia che la CGIL ha portato avanti con determinazione, serietà e competenza.

Si è sanata oggi una ingiustizia sociale che durava da anni e che vedeva una discriminazione importante del lavoratore a tempo determinato rispetto al collega a tempo indeterminato.

Inoltre si è evitato il ricorso alle vie legali che rappresenta sempre un importante dispendio di risorse economiche pubbliche ed il fallimento del sano confronto sindacale.

Siamo lieti che si sia aperto con la Direzione Strategica un confronto sereno che potrà vedere impegnate le parti su molti altri temi importanti.

Oggi infatti è stato fatto un importante passo avanti ma la strada è ancora lunga, ci aspettano mesi difficili che ci vedranno impegnati nel processo di stabilizzazione dei lavoratori a tempo determinato e di tutti i lavoratori atipici.

Siamo certi che con la Direzione Aziendale sarà possibile aprire un proficuo tavolo di confronto al fine di tutelare tutti quei lavoratori che da anni con varie forme contrattuali hanno assicurato l’assistenza sanitaria ai cittadini. Un passo avanti è stato fatto”.

Antonella Ambrosini
CGIL FP Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.