Montefiascone, Talete fa ristagnare i lavori di asfaltatura

0

Pietro Brigliozzi

 

MONTEFIASCONE – Iniziati e subito sospesi i lavori per la sistemazione del fondo stradale di alcune vie del centro di Montefiascone; questo quanto successo in Via Contadini, mentre su altre arterie, come Via Card. Salotti, i lavori non sono iniziati affatto.

 

Il cantiere, con l’occupazione di suolo pubblico, è stato allestito, fin dal primo di questo mese, nei pressi della locale caserma dei Carabinieri. Dopo qualche giorno, quasi a sorpresa, anziché iniziare i lavori su Via Card. Salotti, unita all’area di cantiere, si è visto macchine operatrici iniziare ad asfaltare Via Contadini che si trova in tutta altra zona della città e, subito, nel giorno seguente i lavori si sono fermati con una confusione interpretativa del fatto. Molti cittadini vorrebbero sapere cos’è accaduto e qual’è la strategia logistico-operativa che la ditta aggiudicatrice dei lavori sta mettendo in atto; un dato è comunque certo che queste due vie di Montefiascone, ogni giorno che passa, sono sempre più cosparse di buche le quali provocano danni che si ripercuotono sia sui mezzi circolanti che sull’ulteriore deterioramento del fondo stradale.

 

Il problema diviene ancora più grave, anche perché è quasi tenuto nascosto, quando si passa ad esaminare il tratto della regionale Cassia che va dall’inizio di Via Gevi fino all’incrocio con Via Aldo Moro. Un tratto questo lungo circa un Kemtro, lungo il quale la Talete, diversi mesi or sono, su mandato dell’Amministrazione Comunale, ha provveduto alla posa in opera di una condotta idrica rompendo la sede stradale. Ora, secondo le nuove norme, quando si fanno lavori di questo tipo, la ditta operatrice non solo deve ripristinare il solco necessario per la realizzazione del lavoro ma, in sede finale, è tenuta a riasfaltare l’intera sede stradale per tutta la larghezza della mezzadria interessata dai lavori.

 

Il tratto di strada in questione, per lo meno la mezzadria interessata dai lavori, rimane ancora senza l’asfaltatura finale ed il rattoppo che è stato fatto, è mal ridotto con poca coesione con l’altro asfalto più vecchio, saltando via a pezzi creando così buche di ogni grandezza; transitando con le auto, più che passare per una strada asfaltata si ha l’impressione di camminare su un selciato e, per lo più, piuttosto dissestato. Su questo fronte la Talete, società che deve provvedere alla sistemazione, è del tutto assente e nessuno si preoccupa di sistemare il fondo stradale; tra Amministrazione Comunale e la Talete sembra esservi un rimpallarsi a vicenda la competenza e la responsabilità di tale degrado che va aumentando, ogni giorno che passa, sempre di più specialmente quando piove. Alla luce di tutto questo, fino a quando, si domandano molti cittadini, specialmente i residenti nella zona, durerà questa situazione?! per quanto tempo ancora dovremmo sottoporre le nostre auto ad un continuo imprevisto logorio passando per questa strada?! Certo è, che tenendo conto della situazione economica, non troppo rosea, in cui versa la Talete, almeno per quando si viene a sapere per vie non ufficiali, come la stampa locale, anche alla luce di quanto accaduto in Via del Fosso qualche anno fa, viene da pensare che i tempi per la sistemazione della strada, non saranno brevi.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.