“Nessuna bagarre in Consiglio, la minoranza pensi ai danni compiuti in passato”

0

GRAFFIGNANO – “Come Gruppo di Maggioranza, due soli appunti, il primo sulle dimissioni del Presidente del Consiglio. Ancora una volta questa Minoranza pretende di conoscere non solo i pensieri ma anche le intenzioni altrui, se consideriamo poi che il consigliere di minoranza che ha fatto le osservazioni è un esperto in dimissioni, ma non da una carica Istituzionale ma addirittura dal Consiglio Comunale, addirittura nella scorsa amministrazione si è dimesso subito, non ha partecipato nemmeno al primo Consiglio Comunale (Sindaco A. Santori) e a quella precedente (Sindaco F. Marchini) dopo pochissime sue apparizioni in Consiglio. Per dirla in parole povere “da che pulpito arriva la predica”.

 

Il secondo punto è di una semplicità assoluta: questa minoranza ha la memoria corta e non a caso, questa Amministrazione è stata invitata dalla Corte dei Conti a pochi mesi dal suo insediamento a rivedere il bilancio della precedente Amministrazione che si era “sbagliata” nel chiudere il bilancio, da un più 30.000 euro circa a quasi 200.000 euro circa in meno, probabilmente le alleanze politiche fra la maggioranza uscente e l’attuale minoranza hanno un peso, ben inteso non tutta la vecchia maggioranza.

 

Si potrebbe continuare all’infinito ma basti sapere solo che, il 29 maggio scorso la minoranza, come al solito, ha tentato di spostare la discussione sulle pagliuzze, non “accorgendosi” che la trave del rendiconto (430.000 euro circa di buco) pesava e pesa come un macigno sulle casse comunali, anche perché il Comune di Graffignano, grazie ad una politica a dir poco discutibile di qualche “grande” amministratore del passato, ha contratto mutui per ben 3.500.000 di euro circa, certo non tutti a carico suo, ma una bella fetta si. Il tempo dei maghi della finanza è finito, l’era del trascinamento di bilancio in bilancio di soldi non più esigibili, attestando di fatto bilanci “drogati” è finita. La cosa che ci lascia perplessi è che ci si chieda di abbassare le tasse, sempre da chi ha contribuito con il suo comportamento, a tassare i cittadini fino all’ultimo centesimo, da chi non ha scelto di rivedere gli estimi catastali del nostro Comune quando c’era la possibilità di farlo, noi come maggioranza andremo avanti per la nostra strada, fatta di chiarezza e trasparenza, più chiaro di così”.

 

Maggioranza Comune di Graffignano

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.