“No a ironie e insinuazioni sulla nomina di Lorenzo Ciorba a Revisore dei Conti”

0

VITERBO – “In merito alla nota di FondAzione – relativa alla recente nomina di Lorenzo Ciorba a Revisore dei Conti del Comune di Viterbo, avvenuta per sorteggio, ai sensi di legge – esprimo la mia solidarietà e pieno sostegno per l’attività professionale, seria ed imparziale, dei Funzionari del Ministero dell’Interno e di quelli della Prefettura di Viterbo, che hanno scrupolosamente rispettato la legge, come compete ad ogni pubblico funzionario e ad ogni cittadino.

 

Rispettare la legge, per noi, è la priorità e dovrebbe essere così per tutti. La velocità di nomina dei Revisori dei Conti al Comune di Viterbo, rientra nel rispetto della norma che non ammette ritardi e non prevede proroghe ma, forse, è difficile capire tutto ciò per chi – talvolta – ritiene la legge un optional.

 

Ironie ed insinuazioni a carico di organi dello Stato possono configurare la calunnia e, come tale, l’intervento delle autorità competenti, in assenza di pubbliche scuse.

 

Fermo restando il danno d’immagine a carico di uno stimato professionista, in possesso di tutti i requisiti, e la piena certezza di assenza di incompatibilità – per la carica di Presidente del Consiglio Comunale ricoperta da Marco Ciorba – che, in ogni sede, potrà essere fatta valere”.

 

Paolo Moricoli (foto)
Consigliere comunale

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.