Orte e il mistero della centrale a Biogas

0

ORTE – “Orte e il mistero della centrale a Biogas. Sembra il titolo di un Film di Indiana Jones ma non lo è! Purtroppo è la mera realtà. Come a tutti noto ad Orte inizialmente nel più assoluto segreto, poi con cartelli di lavori tendenti al depistaggio. Ed infine negando anche le apparenze è sorta una centrale a Biogas senza aver dato nessuna comunicazione informazione ai cittadini.

 

Questa centrale , ennesimo regalo della giunta Quadrifoglio guidata dall’ Ex Sindaco Primieri. Nonostante i cittadini e in particolare le associazioni abbiano richiesto come previsto dalla legge l’accesso agli atti continuano ad essere negati , quindi non forniti ai richiedenti con varie motivazioni verbali ,ma non scritte , che sia ancora iperattiva la Longa Manus del Sindaco Primieri nell’ambito del Comune per il tramite dei suoi fedelissimi?

 

Certo è che se prima avevamo qualche dubbio sulla legittimità e sulla non pericolosità della centrale con questo atteggiamento, i dubbi si stanno trasformando in certezze.

 

La cosa che ci stupisce è che oggi il nostro comune è stato Commissariato e che la nostra richiesta è stata indirizzata al Commissario ed esplicitata verbalmente nel corse dell’incontro avuto, nel quale ha dichiarato che la nostra richiesta era legittima e prevista dalla legge. Siccome siamo certi dell’imparzialità e dell’onestà del Commissario la invitiamo ad assumere un ruolo dirigenziale a tutto tondo nei confronti dei suoi collaboratori e a vigilare ha finché vengano rispettate ed eseguite le sue disposizioni.. E prima che qualcuno nei giorni Festivi a comune chiuso faccia sparire i documenti. Cio non toglie che Costruiamo Il Domani si riserva di adire nei confronti di tutte le autorità preposte al fine di ricevere tutta la documentazione richiesta per svelare cosa si cela dietro il mistero della centrale, e gli eventuali rischi che corre la popolazione . Certo è che non staremo con le mani in mano…. la nostra battaglia continua”.

 

Costruiamo Il Domani

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.