“Ospedale di Tarquinia: un travaglio che sta diventando infinito”

0

TARQUINIA– “Ospedale di Tarquinia: un travaglio che sta diventando infinito”. Marcello Maneschi, consigliere comunale interviene sollevando una serie di problematiche relative al nosocomio locale chiedendo risposte precise a chi di dovere. “La struttura è fatiscente, il fine lavori come recita il cartello era stabilito per il 2014 ma ad oggi ancora non si vede la luce. –incalza- I lavori prevedevano la sostituzione della precedente copertura in eternit tutto però è bloccato portando con sé tutti gli effetti negativi del caso. Ci sono punti che sono scoperti e con le piogge c’è il concreto pericolo di infiltrazioni con la conseguente chiusura di alcuni reparti”. Maneschi sollecitato da utenti e medici preoccupati per la situazione di generale disinteresse nei confronti di una struttura che fino a poco tempo fa era considerata il fiore all’occhiello della provincia, rincara la dose.

 

“Una comunità dovrebbe usufruire dei servizi che un ospedale deve garantire e non essere costretta a peregrinare da una struttura all’altra in cerca dell’ufficio giusto. Paghiamo circa 170mila euro per l’affitto di locali che ospitano uffici e ambulatori. Doveva essere una soluzione temporanea ma qui invece sembra essere divenuta definitiva. E questo non è spreco di denaro? Queste risorse potrebbero essere impiegate in qualche altro modo, forse di gran lunga più utile”. Inoltre questa ubicazione è un forte disservizio per i cittadini”. “Perché i lavori iniziano e non finiscono mai con notevole dispendio di soldi pubblici? Cerchiamo di ridare dignità al nostro PO per il quale tante battaglie in passato sono state fatte dai cittadini per evitarne la chiusura. Un decoro al quale certo non contribuisce un’insegna mancante proprio all’ingresso andata distrutta con un temporale e non più ripristinata, le erbacce e gli escrementi che accolgono i pazienti all’ingresso. Non possiamo permettere che il nostro ospedale venga lentamente chiuso per dei meri calcoli numerici. L’ospedali è dei tarquiniesi e con forza dobbiamo difenderlo.” Maneschi chiude con una domanda che raccoglie un po’ il pensiero generale dei cittadini. “Quale è la volontà di qualcuno? Forse quella di chiudere piano piano l’intero ospedale?”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.