Prestito vitalizio ipotecario: il regolamento attuativo entrerà in vigore entro la fine dell’anno

0

ROMA – L’interrogazione discussa giovedì 29 ottobre in Commissione Finanze è relativa alla legge 2 aprile 2015, n. 44, entrata in vigore il 6 maggio 2015. “Si tratta” commenta la Deputata del Partito Democratico Alessandra Terrosi (foto), presentatrice della interrogazione, “della legge sul prestito vitalizio ipotecario, che consente al proprietario dell’immobile di età superiore a 65 anni, di convertire parte del valore dell’immobile in contanti, smobilizzando il valore della proprietà fondiaria, fornendo, al contempo, liquidità per le diverse necessità delle famiglie”.

“La legge” continua la Deputata “voluta anche dalle associazioni dei consumatori, si configura come uno strumento potenzialmente molto utile per famiglie e imprese, per quei soggetti cioè che negli ultimi anni hanno avuto difficoltà di accesso al credito e grandi problemi di liquidità. Tuttavia, ad oggi, non è ancora stato emanato il Regolamento attuativo.

 

“Il Regolamento” precisa Alessandra Terrosi “avrebbe dovuto essere emanato entro tre mesi dalla entrata in vigore della legge. Dovrà stabilire le regole per l’offerta dei prestiti vitalizi ipotecari, individuare i casi e le formalità che comportino una riduzione significativa del valore di mercato dell’immobile, tale da giustificare la richiesta di rimborso integrale del finanziamento, garantire trasparenza e certezza dell’importo oggetto del finanziamento, dei termini del pagamento, degli interessi e di ogni altra spesa dovuta”.

 

“La interrogazione aveva quindi l’obiettivo” continua Alessandra Terrosi “di comprendere i tempi di emanazione del Regolamento, poiché solo dopo la sua entrata in vigore la legge potrà dirsi effettivamente attuata e operative le norme in essa contenute.”

 

“La risposta del Governo” conclude Alessandra Terrosi “è stata pienamente soddisfacente: il Regolamento redatto dal Ministero dello Sviluppo Economico, sentiti sia la Delegazione nominata dalle Associazioni dei Consumatori e degli Utenti sia quella della Associazione Bancaria Italiana, ha ottenuto il parere favorevole del Consiglio di Stato, notificato al MiSE il 23 ottobre u.s.. Lo stesso Ministero riferisce che, verosimilmente, il Regolamento entrerà in vigore entro la fine dell’anno.”

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.