Provincia, Mazzola: “Pronta serie di interventi per edilizia scolastica e strade”

0

VITERBO – «Le emergenze che siamo pronti ad affrontare senza indugio? Due su tutte: la viabilità e l’edilizia scolastica». Lo afferma il presidente della Provincia di Viterbo Mauro Mazzola.  «Sono due settori, storicamente di competenza della Provincia, che di recente non hanno goduto dell’attenzione dovuta, anche per l’esiguità delle risorse finanziare, e sulle quali si sono accumulate numerose criticità. – prosegue il presidente – Ecco allora il forte impegno, fin dal mio insediamento, da un lato per “raschiare” il bilancio per recuperare fondi da destinare alla manutenzione ordinaria e straordinaria di strade e sedi scolastiche; dall’altro a rivendicare, soprattutto dalla Regione Lazio, finanziamenti da noi anticipati per la gestione delle strade in capo all’Astral (Azienda Strade Lazio). Nell’ambito della viabilità, per la manutenzione ordinaria, la Provincia ha a disposizione 1.200.000 euro. Ai quali vanno aggiunti 2.300.000 euro derivanti da accorpamenti di somme provenienti dalle economie di vari mutui assunti a suo tempo. Queste risorse saranno utilizzate per la sistemazione, tramite gara d’appalto, delle arterie maggiormente bisognose di rifacimenti.

 

Ho quindi chiesto ai tecnici di palazzo Gentili di prevedere nei progetti, non solo l’asfaltatura, ma anche la rimessa in sesto di cunette, segnaletica orizzontale e verticale, drenaggio delle acque piovane etc. Aggiungo che è stato chiesto alla Regione Lazio il rimborso di 1.000.000 di euro per gli interventi da noi eseguiti sulle strade Astral che, stando alle comunicazioni ricevute dai dirigenti della stessa azienda, sono in procinto di realizzazione. Nel settore dell’edilizia scolastica non faccio fatica a rilevare che ho trovato la situazione peggiore. In sede di chiusura di bilancio, con molta fatica, si è riusciti a mettere in campo circa 850.000 euro, che saranno utili per la manutenzione ordinaria degli immobili dei vari istituti, nonché per la fornitura di arredi e suppellettili, a cominciare dai banchi.

 

In queste settimane abbiamo sbloccato lavori vari per circa 600.000 euro e mutui per un milione di euro per opere in fase di progettazione, sollecitando il ministero della Pubblica Istruzione a dare il via libera a investimenti, pari a 800.000 euro, per garantire la sicurezza e la messa a norma degli edifici. La pulizia ordinaria e straordinaria delle aree di rispetto delle sedi è stata affidata ai cantonieri. Non è stata così revocata una gara in corso, risparmiando circa 38.000 euro, che saranno destinati comunque alle scuole. Mi piace sottolineare una novità nel campo dell’affidamento degli interventi, voluta per garantire massima trasparenza e insieme massima efficacia: la Provincia elimina gli affidamenti diretti “di somma urgenza” e li metterà a gara, da riservare a ditte locali».

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.