Questione Talete, il M5S di Montefiascone chiede chiarimenti al sindaco Ciamarello

0

MONTEFIASCONE – “Egregio Sig. sindaco , alla luce della nomina del nuovo C.D.A. di Talete Spa il movimento 5 stelle di Montefiascone chiede alla S.V., in quanto rappresentante del Comune di Montefiascone in seno all’assemblea dei soci, di chiarire:

 

– Le motivazioni che lo hanno spinto a votare per i nominativi proposti dal presidente della provincia, ed in particolare, riferire sul mandato, sugli obbiettivi che sono stati assegnati al nuovo consiglio di amministrazione Talete.

 

– La coerenza rispetto al risultato referendario del 2011, che prevedrebbe la chiusura dell’esperienza societaria della Talete e l’avvio di una gestione pubblica e partecipata dai cittadini; non dimenticando che l’acqua pubblica, con riferimento al referendum, fu parte determinante del Suo programma con successo elettorale.

 

– L’esatta entità del debito Talete e come s’intende risanarlo. Il primo passo sarà l’aumento delle tariffe? Sarà’ ancora una volta il cittadino a pagare la “mal gestione” della municipalizzata?

 

– L’aderenza al percorso regionale della “legge 5”e la posizione che intende assumere, in particolare, per quanto riguarda la ridefinizione dei bacini idrici.

 

Le risposte a queste domande, che reputiamo piu che lecite in un momento di cambiamento come questo, vorremmo fossero date in un consiglio comunale straordinario, meglio ancora se aperto alla cittadinanza per esporre le decisioni prese dal Comune; considerando anche che Talete è pur sempre “dipendente” dalle nostre bollette”.

 

Pietro Venturini (foto)
Portavoce del gruppo “Montefiascone a 5 stelle”

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.