Raccolta differenziata: ordinanza per la rimozione dei contenitori dalle strade

0

 

CIVITA CASTELLANA – Il sindaco di Civita Castellana ha emanato una nuova ordinanza in merito alla raccolta porta a porta dei rifiuti solidi urbani. In particolare, a fronte di una sanzione di 100€, si impone l’obbligo ai cittadini, ai commercianti e a tutti coloro che usufruiscono del servizio di raccolta, di rimuovere i contenitori una volta che sono stati svuotati, non occupando lo spazio pubblico per più giorni.

“Torno a specificare meglio un tema già esistente e già trattato con una precedente ordinanza- chiarisce il sindaco Gianluca Angelelli – che è quello del decoro pubblico, in particolare in merito alla custodia dei contenitori per la raccolta. La maggioranza dei cittadini correttamente ripone i propri contenitori una volta svuotati, mentre alcuni sono soliti abbandonarli in strada per più giorni, con ovvie ripercussioni sul decoro urbano. Allo stesso modo non è possibile che alcune attività commerciali tengano i contenitori sullo spazio pubblico, a dispetto di tutti gli altri che li ripongono all’interno dei propri locali. Questa ordinanza è un modo per far impegnare tutti i cittadini allo stesso modo nella tutela del decoro urbano”.

Ecco una parte del testo dell’ordinanza: “Premesso che il comune di Civita Castellana svolge attraverso la SATE il servizio integrato di raccolta dei rifiuti con la modalità della gestione “porta a porta”; che la predetta modalità di gestione impone ai cittadini e alle attività commerciali di detenere i contenitori messi a disposizione dalla SATE all’interno di spazi privati e di posizionarli sulla pubblica via ( o comunque negli spazi individuati in contradditorio con SATE) solo nei giorni in cui è prevista la raccolta della singola frazione di rifiuto; che molte attività commerciali mantengono all’esterno delle stesse e sulla pubblica via i predetti contenitori e che numerosi cittadini non ritirano quotidianamente i contenitori destinati al ritiro della frazione giornalmente prevista; vista l’ordinanza sindacale n. 48/09.08.2012; assunti i poteri di cui all’art. 50 del D.Lgs. 267/2000; il Sindaco ordina ai cittadini, ai commercianti, agli artigiani e a tutti i titolari di attività produttive, ai titolari di imprese, ai responsabili di Enti pubblici e privati e a tutti coloro che producono rifiuti solidi urbani e assimilati nel territorio comunale: di attenersi al sistema di raccolta differenziata di rifiuti solidi urbani di tipo “porta a porta”, utilizzando esclusivamente i contenitori forniti da questa Amministrazione conferendo i rifiuti esclusivamente nei contenitori da allocare all’interno di aree private o di pertinenza, provvedendo all’esposizione degli stessi secondo le disposizioni previste dal servizio, lasciando all’esterno solo il contenitore destinato alla raccolta della frazione prevista.

E’ fatto inoltre divieto di lasciare i contenitori sulla pubblica via oltre lo svuotamento degli stessi. Per la violazione della presente ordinanza, fatte salve le sanzioni previste e punite dal D.Lgs. 152/06 e successive modificazioni e integrazioni e dalle vigenti normative in materia, verrà applicata la sanzione amministrativa di E. 100,00 (cento/00) (…).

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.