RC Auto, CNA: “Bene la Camera sul ddl Concorrenza. Il Senato confermi i principi di trasparenza e libera scelta”

0

VITERBO – “Siamo a un passo dal raggiungimento di un grande risultato, a tutela di 14mila imprese italiane di carrozzeria, che occupano 60mila addetti. Adesso tocca al Senato chiudere una vicenda che ci vede mobilitati da tempo”. Così CNA Autoriparazione dopo che la Camera dei Deputati ha approvato, in prima lettura, il disegno di legge Concorrenza, confermando, in materia di RC Auto, le modifiche apportate in Commissione Attività Produttive e Finanze.

 

Soddisfazione per il voto dell’Aula viene espressa anche dalla CNA di Viterbo e Civitavecchia. “Diamo atto al Parlamento -commenta l’Associazione – della capacità di dialogo e di confronto dimostrata con i rappresentanti delle imprese di autoriparazione e gli altri soggetti economici coinvolti. Il testo approvato sancisce il principio di libertà di scelta dell’automobilista di riparare l’auto presso la propria officina di fiducia, il diritto ad ottenere l’integrale risarcimento a fronte di una riparazione a regola d’arte e l’obbligo di presentazione della fattura a idonea garanzia sulle riparazioni effettuate”.

 

“Valutiamo positivamente -osserva CNA Autoriparazioni- la scelta di demandare la definizione di apposite linee guida finalizzate a determinare gli strumenti, le procedure, le soluzioni e gli ulteriori parametri tecnici per l’effettuazione delle riparazioni a regola d’arte, a un’intesa tra le Associazioni imprenditoriali dei carrozzieri, le Associazioni dei consumatori  e l’Associazione nazionale fra le imprese assicuratrici”.

 

“Ci aspettiamo ora che le disposizioni approvate alla Camera trovino rapida conferma al Senato -conclude CNA-. Riteniamo, infatti, che la soluzione individuata consentirà, finalmente, l’avvio di un dialogo tra tutti i soggetti interessati improntato alla trasparenza, alla piena tracciabilità del sinistro, alla qualità della riparazione, alla tutela della sicurezza dei veicoli e al rispetto dell’autonomia imprenditoriale”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.