“Riapertura Ferrovia Civitavecchia-Capranica-Orte, si proceda ora con atti concreti”

0

 

REGIONE – “Egregio Assessore Civita, desideriamo ringraziarla per aver invitato il nostro Comitato per la riapertura della ferrovia Civitavecchia Capranica Orte alla riunione del 27 giugno 2016, per l’illustrazione del progetto di riapertura, finanziato dalla Unione Europea.

Riteniamo che la riunione sia stata chiarificatrice e molto utile per meglio comprendere le iniziative possibili atte a dar seguito alla volontà espressa all’unanimità dal Consiglio regionale del Lazio con l’ordine del giorno apposito che ritiene la riapertura della linea un impegno prioritario. I suoi collaboratori hanno confermato che è anche la sua volontà di assessore ai trasporti e questo le rende onore, in quanto non si comprenderebbe un esecutivo svincolato completamente, quasi in contrapposizione alla programmazione che è propria del consiglio regionale.
In effetti aver convocato la riunione del 27 giugno, alla quale ci siamo permessi di chiedere partecipassero i consiglieri regionali e i parlamentari che si sono impegnati e si impegnano al fine di giungere alla riapertura della linea, è stata una manifestazione di volontà che riteniamo in linea con le finalità che da tempo andiamo presentando in moltissime sedi.

Siamo convinti, lo sono i nostri consulenti tecnici, che la riapertura della linea sia utile a Roma Capitale, al viterbese e a tutto il Centro Italia.

Il nostro obbiettivo è la riapertura dell’intera tratta a servizio merci viaggiatori e turistico. Ciò non esclude che la tratta Capranica Orte in una prima fase venga utilizzata a fini turistici.

Riteniamo, allora, che la sua non contrarietà, manifestata anche durante la sua audizione presso la Commissione Trasporti della Camera, e confermata dalle dichiarazioni dei suoi collaboratori, sia in realtà volontà di procedere. Ciò però va esplicitato con atti concreti e in tal senso riteniamo importante che lei in quanto assessore ai trasporti della Regione Lazio invii la richiesta d’inserimento nell’elenco della proposta di legge 1178 in discussione in commissione trasporti della Camera, con atto deliberativo di giunta o del consiglio regionale.

Riteniamo inoltre, sia importante, per il raggiungimento dell’obbiettivo finale della riapertura completa di tutta la linea che la stessa linea ferroviaria venga inserita, anche in ottemperanza alla deliberazione unanime del consiglio regionale, come prioritaria nel Piano regionale dei Trasporti.

Atti qualificanti che come cittadini e come componenti del comitato e del coordinamento dei comitati ci aspettiamo vengano effettuati, dei quali le saremmo grati”.
Raimondo Chiricozzi

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.