Rifiuti pericolosi, la CNA al governo: “Subito un provvedimento per evitare caos e danni alle imprese”

0

VITERBO– “Il governo intervenga al più presto possibile per evitare alle imprese che producono e gestiscono rifiuti pericolosi di trovarsi nell’impossibilità di rispettare gli adempimenti di legge, rischiando sanzioni molto pesanti dal prossimo primo gennaio”. E’ l’appello lanciato oggi dalla CNA.

 

L’Associazione di rappresentanza degli artigiani e delle piccole imprese chiede che, a partire dal primo gennaio, sia sospeso complessivamente l’apparato sanzionatorio del Sistri, mantenendo il sistema cartaceo, che presenta tutte le caratteristiche per garantire, coerentemente con il dettato europeo, la tracciabilità dei rifiuti. Il via libera -dice la CNA- va dato nel primo provvedimento utile, per esempio il Decreto Milleproroghe, per evitare la ricaduta di ulteriori costi sulle imprese.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.