Sanità, accordo per la stabilizzazione del personale precario

0

VITERBO – “Firmato ieri a Roma, tra il Responsabile della Cabina di Regia del SSR, la Direzione Regionale Salute e Integrazione socio-sanitaria e le OO.SS. maggiormente rappresentative, il protocollo in materia di stabilizzazione del lavoro precario e valorizzazione delle esperienze lavorative nelle Aziende ed enti del Servizio Sanitario Regionale, in ottemperanza del DPCM 6/3/2105.

 

Nello stesso accordo si stabilisce:
– Di avviare entro il 2015 le procedure concorsuali finalizzate alla stabilizzazione del personale precario, così come previsto dal sopra richiamato DPCM, a favore del personale del SSR con contratto di lavoro a tempo determinato nel rispetto dei limiti posti dal suddetto Decreto e dalla normativa vigente;
– Che tale stabilizzazione avverrà in coerenza con la nuova rete assistenziale, con i nuovi atti aziendali e con la conseguente nuova dotazione organica, nel rispetto delle disposizioni normative vigenti in materia di reclutamento del personale;
– Che il processo di stabilizzazione avverrà mediante procedure concorsuali riservate nella misura massima del 50% delle facoltà assunzionali previste dalla Regione Lazio nel piano triennale;
– Che entro il mese di settembre, sentite le OO.SS. firmatarie del presente protocollo, saranno ulteriormente specificate con apposito Decreto del Commissario ad acta, le procedure operative per la stabilizzazione del personale precario in attuazione del più volte citato DPCM;
– Che al fine di consentire la progressiva attuazione del citato DPCM verrà disposta, la proroga dei contratti a tempo determinato sino al 31 dicembre 2018″.

 

Mario Malerba
Segretario Generale CISL FP Viterbo

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.