“Siamo e saremo attenti alle sollecitazioni e alle proposte dei consiglieri di minoranza”

0

 

VETRALLA – “In risposta ai comunicati stampa del Movimento 5 Stelle Vetralla recentemente diffusi. Il rapporto del Movimento 5 Stelle con l’amministrazione è un rapporto, finché si rimane all’interno dell’istituzione, proficuo e di collaborazione.

Ascoltiamo volentieri le proposte della loro rappresentante in Consiglio. Tuttavia, fuori dall’istituzione, e soprattutto sui social network, pare che si adoperino per far passare l’idea che la maggioranza respinge ogni loro proposta. Non è così. Le mozioni del M5S nell’ultimo Consiglio sono state due, in più sono stati proposti degli emendamenti al bilancio. Partiamo da questi ultimi: sugli emendamenti gli organismi tecnici comunali hanno dato parere negativo, ovvero non erano applicabili. È chiaro quindi che il loro accoglimento sarebbe stato inutile, visto che non si sarebbero potuti tecnicamente attuare. Sulla mozione riguardante l’adesione al sito decorourbano.org la maggioranza ha chiesto di ritirarla, per lavorare insieme a rendere il servizio di segnalazione da parte dei cittadini interno ai sistemi di comunicazione istituzionali.

Perché, ribadiamo ancora, il servizio ci sarà e sarà messo a disposizione dei cittadini vetrallesi nei prossimi mesi. Ma forse conveniva mediaticamente farsi respingere una mozione piuttosto che ammettere ipotesi di collaborazione con il servizio comunale. Per quanto riguarda la mozione sull’istituzione della Commissione sull’Acqua, il presidente della IV Commissione consiliare, prof. Stefano Grego, che riveste anche la delega all’ambiente, chiarisce: “L’acqua è uno dei punti centrali e qualificanti del programma della nuova maggioranza. La proposta dell’istituzione di una commissione straordinaria sull’acqua è un argomento che è stato discusso sia nella IV commissione, sia nel Consiglio comunale del 15 luglio.

La Giunta ha ben presente che il problema della potabilità dell’acqua è centrale per la popolazione di Vetralla ed è per questo che l’Assessorato all’ambiente si è mosso per risolverlo al più presto. Gli interventi necessari non sono eccezionali ma di normale amministrazione, come hanno messo in evidenza i sopralluoghi che sono stati fatti al fine di rendere l’acqua dell’acquedotto di Vetralla potabile. Il poco impegno di chi prima di noi avrebbe dovuto dare maggiore attenzione al problema ha creato le difficoltà che la popolazione di Vetralla sta vivendo. Vogliamo ribadire che siamo e saremo sempre attenti alle sollecitazioni e alle proposte dei consiglieri di minoranza, nell’ottica della collaborazione per il bene della città, ma l’istituzione di una commissione straordinaria sull’acqua non è sembrata la soluzione corretta, perché una sede istituzionale già esiste ed è rappresentativa di tutte le parti, ovvero la IV Commissione. Resta inteso che, qualora si ritenesse necessario, la IV commissione e il Consiglio comunale si avvarranno di esperti e tecnici per superare eventuali difficoltà, con la collaborazione di tutti i gruppi consiliari, ed è pronta a convocarsi ogni volta che lo si ritenesse necessario.” Dai comunicati del Movimento non si evince lo spirito collaborativo che invece effettivamente risulta all’interno dei consigli comunali e nelle occasioni di incontro, e di questo ci rammarichiamo. Chiarendo però che le bugie hanno le gambe corte e che proveremo a rispondere alle loro sollecitazioni dimostrando con i fatti il nostro operato”.

Amministrazione del Comune di Vetralla

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.