Sblocchi di partenza, l’inclusione sociale attraverso lo sport

0

VITERBO – Sblocchi di partenza, il Comune di Viterbo dice sì al progetto promosso dalla Regione Lazio e pubblica l’avviso rivolto alle associazioni sportive dilettantistiche che operano nell’ambito dei distretti VT1, VT2, VT3, VT4 E VT5 (territorio Asl Viterbo), regolarmente costituite e operanti sul territorio da almeno due anni.

 

Ad entrare nei dettagli del progetto della Regione Lazio – direzione politiche sociali, autonomie, sicurezza e sport – e condiviso dal Comune di Viterbo, è l’assessore alle politiche sociali e giovanili Alessandra Troncarelli (foto), che spiega: “Si tratta di un programma sperimentale sportivo, finalizzato all’inclusione sociale. Il Comune di Viterbo, quale capofila di ambito distrettuale VT1, VT2, VT3, VT4 E VT5, ha aderito al progetto della Regione Lazio. Sblocchi di partenza è rivolto a circa cento ragazzi di età compresa tra gli 11 e i 19 anni provenienti da famiglie che versano in condizioni di grave disagio economico e sociale. Con questo avviso, pubblicato quest’oggi dal Comune, si intende costituire un elenco di ASD operanti nel territorio Asl Viterbo.

 

Tale elenco verrà inserito nella proposta progettuale, attualmente in itinere, che sarà presentata alla Regione Lazio per l’approvazione, entro il 15 ottobre. Mi auguro ci possa essere una bella risposta da parte delle associazioni sportive dilettantistiche. Il programma che propone la Regione ha più finalità – aggiunge l’assessore Troncarelli -. E tutte di grande valore. Giovani, sport e aggregazione come contrasto al disagio sociale. Ritengo sia davvero una formula vincente per garantire una vita sociale migliore ai nostri ragazzi”. Entrando ancor di più nello specifico dei termini progettuali regionali, va detto che la durata dell’attività sportiva interesserà il periodo che va dal 1/1/2016 al 30/6/2017, e che le risorse econoniche omnicomprensive di almeno due frequenze settimanali, vestiario, scarpe e quant’altro necessario alla corretta pratica dello sport prescelto, ammontano a un massimo di 530 euro circa per ciascun ragazzo.

 

Le ASD ad oggi regolarmente costituite, operanti nei distretti indicati, possono inviare la propria richiesta di accreditamento al Comune di Viterbo, via Ascenzi 1 – 01100 Viterbo, entro le ore 12 del prossimo 30 settembre. La versione integrale dell’avviso con tutte le modalità di partecipazione è consultabile sul sito istituzionale www.comune.viterbo.it , sezione servizi online, avvisi pubblici, settore servizi sociali.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.