“Solo bugie dal Comitato per il diritto alla mobilità”

0

TARQUINIA – «Solo tante bugie dal Comitato per il diritto alla mobilità». Lo afferma il sindaco Mauro Mazzola (foto): «Prima cosa, non è vero che mancano le complanari. – prosegue – Manca la ricucitura costituita dal ponte sul fiume Mignone. Non è assolutamente vero che l’autostrada sarà inaugurata, senza che tutto quanto deciso e previsto venga realizzato. Ho dato già incarico a un legale di perseguire civilmente e penalmente SAT o chi per lei, in caso d’inadempienza e danneggiamento dei cittadini e delle loro attività, per interruzione di pubblico servizio o disagi alla viabilità.

 

Porterò la diffida anche al tavolo della Sicurezza Stradale presso la Prefettura di Viterbo. Inoltre non è vero che non mi sono preoccupato della salvaguardia dei cittadini. Ho seguito passo dopo passo ogni questione insieme ai tecnici dell’ufficio dei lavori pubblici, che ha lavorato sulle questioni autostrada, complanari e altro. Il mio interesse è stato continuativo. Lo dimostra la miriade di incontri che ho effettuato a ogni livello istituzionale e questo fin dall’inizio. Per fare un esempio, solo nelle ultime settimane ho partecipato a tre riunioni (il 24, 28, 30 luglio) con il Ministero dei Trasporti, la Prefettura di Viterbo, la Sat, l’Ardis e la Commissione VIA del Ministero dell’Ambiente. E la priorità è sempre stata il ponte sul fiume Mignone. Per risolvere definitivamente la criticità, l’orientamento non è di utilizzare il vecchio, ma di realizzarne uno ex novo.

 

La nostra Amministrazione ha prodotto una serie infinita di diffide, proprio a causa del dilatarsi dei tempi di costruzione. Gli attacchi del Comitato per il Diritto alla Mobilità sono quindi pretestuosi e puramente politici. Anche se fosse costruito un ponte d’oro, troverebbe qualcosa che non va. Quello che si è ottenuto si deve soltanto alla nostra continua attenzione. Infine, per informare meglio i cittadini, rispondo come nell’ultima riunione in Prefettura sulla questione, sollevata da me, e ringrazio il prefetto di Viterbo per l’attenzione e disponibilità dimostrate, ho proposto d’installare un ponte provvisorio per risolvere, temporaneamente, il problema viabilità in alcune zone. Questa è la verità».

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.