“Stati generali dell’industria, un’occasione per discutere del futuro”

0

REGIONE – Si è aperta stamani a Roma la tre giorni dedicata agli Stati generali dell’Industria, organizzata dalla Regione Lazio. E’ un’occasione per discutere e fare il punto sul futuro del territorio e sulla reindustrializzazione delle imprese. Quello che balza agli occhi sono i numeri: sono oltre 3mila gli imprenditori che partecipano, 340 i milioni di investimenti già pronti, 173 le proposte arrivate attraverso la “Call for proposal”, che possono sviluppare 2,3 miliardi di potenziali investimenti.

 

Coinvolti molti settori, dai trasporti alla farmaceutica, dall’economia del mare alle costruzioni all’agroalimentare, particolarmente importanti questi ultimi per l’economia del Viterbese.

 

Proprio partendo dalla “Call for proposal” la Regione presenterà nei prossimi mesi dei bandi elaborati in base alle proposte ricevute e per i quali saranno stanziati 150 milioni di euro di fondi europei Por-Fesr 2014-2020, oltre il doppio dei 70 originariamente previsti. Inoltre, e solo per citare gli interventi più significativi, altri 100 milioni verranno investiti per la crescita dimensionale delle imprese, 30 milioni saranno destinati all’internazionalizzazione del sistema produttivo e 20 milioni per la nascita di imprese innovative e il sostegno alla trasformazione delle idee creative in progetti d’impresa. Ci dimentichiamo troppo spesso che con 186,3 miliardi di euro nel 2014 il Lazio è la seconda regione italiana per Pil (11,5% del Pil italiano, 1,4% del Pil Ue): le occasioni come questa e anche gli interventi messi in campo dalla Regione per sostenere le imprese aiutano a ricordarcelo.

 

Enrico Panunzi (foto)

Presidente Sesta Commissione consiliare Regione Lazio

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.