Tarquinia, c’è chi ama la città e chi si “diverte” a deturparla

0

 

TARQUINIA – «Mentre lavoriamo per rendere Tarquinia più bella, alcuni si “divertono” a deturparla». Lo afferma l’assessore ai lavori pubblici Anselmo Ranucci, che comunica la fine dei lavori di manutenzione dell’illuminazione di via di Porta Castello e denuncia gli atti vandalici fatti al “parco delle mura”.

 

«Abbiamo fatto installare nei punti luce di via Porta Castello, dal torrione Matilde di Canossa alla chiesa di Santa Maria in Castello, led di ultima generazione, che consentono un importante risparmio energetico e rendono ancora più affascinante uno dei luoghi più suggestivi del centro storico. – prosegue – Un intervento che è costato poche decine di euro, a fronte di un costo previsto di circa 10mila euro, grazie al lavoro encomiabile di Roberto Di Gennaro. Purtroppo, a fronte di questa bella notizia, devo denunciare l’ennesimo atto vandalico al “parco delle mura”. Degli “imbecilli” si sono accaniti contro la cinta muraria con scritte di tutti i tipi, ricoprendola per molti metri quadrati. Siamo stati così costretti a incaricare una ditta per la bonifica, che sarà fatta nelle prossime settimane. L’intervento sarà ovviamente a carico del Comune».

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.