Tuscania, il M5S propone il baratto amministrativo

0

TUSCANIA – “Scambiare la propria manodopera con le tasse da pagare. Suona più o meno così l’idea: in altre parole un progetto rivolto ad agevolare tutti quei cittadini che non riescono a pagare le tasse e che si trovano in condizione di morosità col Comune di Tuscania. Una misura introdotta con il Decreto legge 133/2014, attualmente allo studio da parte di vari comuni, che il M5S di Tuscania ha proposto il 16 luglio attraverso una mozione comunale che dovrà ora essere discussa.

 

È il cosiddetto “baratto amministrativo”:
convertire i mancati pagamenti delle imposte comunali in ore lavoro per pulizia, abbellimento delle aree verdi, di piazze e strade ma anche manutenzione e recupero di aree e beni immobili inutilizzati.

 

“Riteniamo – afferma il consigliere comunale Rossi – che questa idea possa da una parte alleggerire le casse comunali, recuperando comunque dei crediti difficilmente esigibili, e dall’altra ridare soprattutto dignità a tante persone. Consentire ai cittadini di colmare le proprie morosità mettendosi a disposizione della collettività,

 

inoltre, aumenta il senso civico della cittadinanza”. Un sistema che farebbe contento chi, magari essendo disoccupato, ha tempo a disposizione e debiti insoluti in un contesto storico dove la tassazione locale è sempre più insostenibile anche per chi ha uno stipendio. Non si tratta di un modo per eludere il fisco, bensì sarà il Comune a stabilire i limiti entro cui sarà possibile usufruire di questa agevolazione.

 

“Se la nostra mozione – continua Rossi – avrà l’appoggio delle varie forze politiche presenti in Consiglio, dovremo dotarci di un regolamento apposito quanto più puntuale e restrittivo in grado di selezionare la tipologia di morosità da andare a sanare, tutelare al massimo la dignità dei fruitori e i servizi comunali da far esercitare.

 

Noi alcune proposte già le abbiamo per comportare oltretutto dei risparmi per il comune e dei servizi maggiori alla cittadinanza. Si pensi per esempio al nostro enorme patrimonio storico artistico che al momento non può essere pienamente fruibile dai turisti che

 

vengono sul nostro territorio”. Ovviamente, ci tengono a precisare i 5 stelle, questa è soltanto una delle idee che con il lavoro in commissione dei vari consiglieri, e perché no della cittadinanza, potrebbe confluire in un documento il più ampio e condiviso”.

 

M5S Tuscania

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.