Vetralla 5 Stelle: “Dalla Selva d’Oro alla Selva Oscura…”

0

VETRALLA – “Le ultime notizie raccontano che il nostro Sindaco vuole rimettere in piedi la Selva d’Oro e, visto che va di moda, farlo diventare un talent show. Siamo sicuri che questa “novità”, vecchia di otto anni, farà contento qualche giovanotto che può sperare di vedere l’esibizione di qualche beneamato cantante. Ne farà sognare qualcun altro nella speranza che possa essere il trampolino di lancio per approdare in qualche talent vero in TV.

 

Guardiamo indietro, a quelle otto edizioni passate. Quali ricadute economiche e sociali ha portato questo evento nel passato? Questa idea sembra essere solo uno spot per le future elezioni, e pure mal riuscito. Eppure di opportunità questo paese ne avrebbe. Proprio in questi giorni un gruppo di cittadini si è incamminata nella Via Francigena tentando di ripulirne almeno una parte, poiché lo stato attuale fa venire in mente una “selva oscura”. E di luoghi importanti abbandonati Vetralla ne è piena, basta pensare al Foro Cassio.

 

In numerosi paesi, molto meno fortunati di noi dal punto di vista delle risorse culturali ed enogastronomiche, hanno puntato sull’ecoturismo, mentre in Italia, spesso anche a causa di sindaci miopi, non si riesce a sfruttarne le potenzialità. In Spagna, per esempio, lo scorso anno sono stati registrati a Santiago di Compostela ben 215.000 pellegrini, qui in Italia appena 25mila. L’indotto è passato da 55 milioni di euro stimati 10 anni fa a oltre 220 oggi.

 

Strutture ricettive, prodotti tipici, artigianato locale sono solo alcune delle aree commerciali che hanno tratto beneficio da questo particolare turismo. Per arrivare ai numeri spagnoli serve credere in questo progetto, serve coordinazione tra i comuni lungo la Via, coinvolgendo le Istituzioni Regionali e Statali. Ovviamente sono necessari anche i soldi, e qui si scopre un altro punto debole delle nostre amministrazioni: l’ottenimento dei fondi europei che tanto investe sulla Via Francigena. A noi forse va bene così, passare una serata ad ascoltare canzonette e gli altri 364 giorni chiusi in casa a pensare come pagare le tasse comunali… o forse no?”.

 

Vetralla 5 Stelle

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.