Vetralla: Trevi lascia la carica di segretario del Partito Democratico

0

 

VETRALLA – Trevi lascia la carica di segretario del Partito Democratico. La notizia è stata comunicata ieri giovedì 11 agosto al circolo e alla federazione provinciale. Al suo posto Paola Grassi, giovane consigliere comunale.

“Si chiude una parentesi – spiega Trevi – dopo tanti anni di impegno e battaglie in questo ruolo, lascio orgogliosamente un circolo con molti iscritti e tanto entusiasmo e voglia di fare. I risultati recenti, a partire dai dati delle ultime europee fino al lavoro di costruzione, insieme agli altri gruppi, di una proposta politica vincente per le amministrative i cui tutti i nostri candidati sono stati eletti, testimoniano un partito locale in ottima salute e con importanti prospettive di crescita davanti. Non è però tanto dei successi – spiega Trevi – che conserverò il ricordo più importante, quanto più che altro della voglia di non mollare nei momenti difficili, e pure ce ne sono stati. E di questo devo ringraziare tutto quel gruppo di persone che mi è stato a fianco sostenendomi, in modo del tutto volontario, non facendo mai mancare il supporto necessario.

Abbiamo preso il partito spaccato e in difficoltà dopo vicende turbolente che ne hanno messo a dura prova la tenuta, affrontato sconfitte e affanni economici per affrontare le spese per tenere aperto quel luogo che abbiamo sempre orgogliosamente considerato un baluardo di democrazia. Un luogo in cui trovare rappresentanza per chi ne sentisse la necessità, un luogo in cui la voglia di impegnarsi, confrontarsi e battersi per la propria comunità potesse trovare sfogo. Questo è diventato negli anni e questo lascio in eredità al nuovo segretario Paola Grassi cui rivolgo un grande in bocca al lupo, certo che anche lei potrà contare su quelle straordinarie persone che hanno sostenuto me, nonché sulla preziosa vicinanza delle Federazione provinciale che ha garantito con continuità presenza e attenzione”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.