“Vinitaly, Lazio protagonista alla più grande manifestazione dedicata al vino”

0

REGIONE – “Oltre 1.500 metri quadrati di padiglione, 58 produttori provenienti da tutte le province, 16 appuntamenti tecnici, 11 delegazioni di buyers e 5 appuntamenti culturali. Vini, sapori, bellezza e cultura del Lazio protagonisti al Vinitaly di Verona, la più grande manifestazione dedicata al mondo del vino. Per far conoscere il nostro patrimonio agricolo e le sue ricchezze”.A dichiararlo è Riccardo Valentini, vice presidente della Commissione agricoltura della Regione Lazio, presente in questi giorni al Vinitaly assieme ai produttori della provincia di Viterbo.

 

“La Regione – prosegue Valentini – porta al Vinitaly anche un piano di integrazione territoriale e di sviluppo, costruito mettendo insieme la qualità dei vini con la promozione della cultura, delle tradizioni, dell’arte, dell’innovazione. Una bella occasione per sostenere la qualità e favorire l’internazionalizzazione”.
Insieme all’agenzia regionale del turismo in occasione del Vinitaly la Regione ha deciso inoltre di legare la promozione del vino ai grandi attrattori turistici come i “cammini di fede” o il patrimonio dei borghi.

 

“Il Sistema dei cammini del Lazio – spiega il vice presidente della commissione regionale agricoltura – della via Francigena, del cammino di Benedetto e di Francesco, è infatti un veicolo importante che rientra sicuramente nel progetto di riqualificazione del territorio e delle sue eccellenze agroalimentari”.

 

Attorno al Sistema dei cammini del Lazio ruoterà poi il contest “Il territorio in tavola”, alla sua seconda edizione, al quale partecipano i ragazzi di tre Istituti alberghieri: “Alessandro Farnese” di Caprarola, “Maffeo Pantaleoni” di Frascati e Pellegrino Artusi di Roma, tutti in stage con Arsial al Vinitaly.

 

“L’obiettivo – sottolinea Valentini – è quello di promuovere la conoscenza e l’amore per i prodotti dei propri territori nei ragazzi che si preparano a diventare i futuri ambasciatori delle eccellenze enogastronomiche regionali”. Le scuole saranno premiate dal presidente della Regione Lazio Nicola Zingaretti, dall’assessore regionale all’agricoltura Carlo Hausmann e dall’amministratore unico ARSIAL Antonio Rosati. Alla prima andrà un buono di 500 euro in prodotti tipici, alla seconda e alla terza uno da 200 euro. Tutti da ritirare presso l’enoteca regionale di Via Frattina a Roma.

 

“Infine – conclude Riccardo Valentini – il Vinitaly è l’occasione per scambi commerciali tra i nostri produttori e delegazioni di buyers provenienti da tutto il mondo. Per far crescere la nostra agricoltura e con essa l’economia di tutti i nostri territori”. Le delegazioni di buyers che hanno concordato un incontro con i produttori all’interno del Padiglione Lazio sono: Canada, Cina, Tailandia, Taiwan, Vietnam, Regno Unito, Estonia, Finlandia, Lituania, Paesi Bassi, Polonia, Azerbaijan.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.