Vitorchiano: aliquota Tasi in calo, immutate Tari, Imu e addizionale Irpef

0

VITORCHIANO – “Calo e rimodulazione delle tariffe: un tassello in più del silenzioso, lento ma costante lavoro di questa amministrazione al servizio dei cittadini. Si è svolto nel pomeriggio del 28 luglio il consiglio comunale di Vitorchiano, con cui sono state deliberate le tariffe Imu, Tasi, Tari e addizionale comunale Irpef per il corrente anno, in vista del prossimo consiglio in cui verrà presentato, per l’approvazione, il bilancio di previsione per l’anno 2015.

 

In calo l’aliquota relativa alla Tasi che, scendendo allo 0,23 per mille, genera un alleggerimento fiscale complessivo per circa 40.000 euro. Immutata la Tari, nonostante crescano i costi di conferimento dei rifiuti, e questo grazie ai cittadini e a loro impegno nell’effettuare la raccolta differenziata. Introdotta, inoltre, una quinta fascia intermedia nelle tariffe del servizio idrico grazie alla quale &egrav e; possibile ‘allontanare’ la soglia a cui scatta l’extra consumo, la cui tariffa base scende comunque dai 4 ai 3 euro al mc (in calo del 25 per cento) nel tentativo di andare incontro alle famiglie numerose che inevitabilmente hanno consumi maggiori. Confermate infine sia l’addizionale Irpef che le aliquote Imu con l’impegno, sempre onorato, a mantenere inalterati tutti i livelli di servizio offerti (in particolare ci si riferisce ai servizi a domanda e quelli per l’assistenza alle fasce più deboli), nonché a continuare a sostenere l’associazionismo, il vero motore del territorio; tutto questo per cercare di andare incontro alle esigenze delle famiglie e delle piccole attività nel difficile momento caratterizzato dal perdurare della crisi economica (ad esempio va ricordato che le tariffe dell’acqua di

 

Vitorchiano, perfettamente potabile, sono ancor più competitive rispetto a quelle degli altri gestori della Tuscia, non ostante il grande investimento di oltre 700.000 euro con cui si è affrontato e risolto il problema arsenico.

 

Si ricorda inoltre che questa amministrazione aveva intenzione di tagliare anche le tariffe Imu per ulteriori 40.000 euro complessivi, ma il debito ventennale consegnatoci in eredità dal passato ce lo ha impedito. Un segnale non banale nel tentativo di alleviare, seppur di poco, il carico che tutti i cittadini in questi anni hanno avuto e hanno ancora sulle spalle, a causa degli errori grossolani della passata amministrazione Ciancolini che – sia per i 700.000 euro di debiti fuori bilancio lasciati in eredità sia per l’acquisto “non pagato” del primo dearsenificatore per oltre 300.000 euro (risultato poi insufficiente) e sia per i numerosi contenziosi legali che si sono aperti per questioni precedenti al 2011 – ha lasciato alla collettività e all’amministrazione Olivieri che si è trovata a farsene carico, oltre un milione di euro di costi inattesi da gestire. Affrontare, risolvere e definire le cose in sospeso de l passato e riuscire a trovare il modo di andare avanti non sembra proprio un risultato così banale.

 

Per questo l’amministrazione Olivieri è orgogliosa di essere riuscita a dare, per quanto minimo, un taglio alle tariffe e aver affrontato con successo, in questi ultimi quattro anni, problematiche inerenti la scuola dell’infanzia, le strade, l’acqua e la dearsenificazione, la rete fognaria, il parcheggio multipiano, i locali venduti alla banca e il poliambulatorio, la raccolta differenziata, il patrimonio pubblico, i boschi, le scuole elementari e medie, il bilancio, i debiti fuori bilancio lasciati dal passato, l’intera illuminazione del centro storico e quella stradale, la cava Campitella, il complesso Sant’Agnese, il campo da gioco e le strutture sportive comunali, il sostegno all’associazionismo, l’assistenza, l’area camper e tanto altro. Se questa amministrazione non facesse nulla, tutti sarebbero pronti a dire che è immobile. Quando invece interviene, c’è sempre qualcuno pronto a dire la sua su tutto, dimenticando per l’appunto che si sta intervenendo sui problemi. Si può certamente affermare che tutto ciò che è stato fatto, poco o tanto che possa sembrare, e che si sta facendo, non ha generato ulteriori debiti, né ci saranno sorprese per chi si troverà a amministrare Vitorchiano in futuro. Un buon risultato figlio di un silenzioso, lento ma costante lavoro al servizio dei cittadini di Vitorchiano”.

 

Amministrazione comunale Vitorchiano

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.