Il tenore sanlorenzano Giordano Ferri nella prima messa di Ennio Morricone

0

SAN LORENZO NUOVO – Il 10 giugno, alle 18.30, nella Chiesa romana del Gesù ha debuttato, in prima assoluta, la Missa Papae Francisci. Anno duecentesimo a Societate Restituta scritta dal Maestro Ennio Morricone. A dirigere l’orchestra e i cento coristi provenienti dall’Accademia di S. Cecilia e dal Teatro dell’Opera di Roma è stato lo stesso autore. All’interno della partitura l’unico solista – scelto dal musicista premio oscar – è stato il tenore Giordano Ferri. Già precedentemente impegnato in altre opere dello stesso maestro Morricone, non solo in Italia ma anche in altri paesi europei, il giovane tenore di San Lorenzo Nuovo ha avuto il prestigioso ruolo all’interno di questa grande opera trasmessa dalla RAI e che presto sarà ascoltata dal destinatario della messa: Papa Francesco.

 

“E’ stata una grandissima soddisfazione – ha affermato il tenore Giordano Ferri – essere stato giudicato e scelto da un grandissimo musicista che conta più di 500 colonne sonore e un centinaio di partiture classiche composte in sessant’anni di carriera. Non capita tutti i giorni che il musicista premio Oscar il quale non aveva mai scritto una Messa, decida di affidare a te l’unica parte da solista”. Questo sarà un altro prestigioso tassello da aggiungere al già ricco curriculum del giovane tenore, molto noto nella provincia di Viterbo anche per aver interpretato Alfredo ne la Traviata rivista da Gianni Abbate.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.