“A scuola su due piedi”: centinaia i bambini in cammino verso la scuola

0

CIVITA CASTELLANA – Andare a scuola su due piedi, camminando per mano con i compagni, accompagnati dalle insegnanti: questo hanno fatto i bambini di tutte le scuole elementari di Civita Castellana che stamattina avevano appuntamento in tre punti di raccolta in diverse zone della città.

 

L’iniziativa, inserita in CiviTonica, è scaturita dal progetto “Sindaco per un giorno” con il quale l’amministrazione comunale lo scorso anno aveva richiesto ai bambini delle scuole elementari di proporre un progetto dettagliato e realizzabile per migliorare la loro città. Così gli alunni della V A della scuola Manzi, vincitori del progetto, hanno proposto che una volta l’anno tutti i bambini andassero a scuola a piedi. Durante la premiazione del concorso “Sindaco per un giorno” tutti gli alunni vincitori, insieme al sindaco, avevano firmato l’ordinanza che istituiva tale “regola cittadina”, che vede il primo giorno di ottobre tutti i bambini si debbano recare a scuola a piedi. L’iniziativa, prevista per giovedì primo ottobre, era stata poi rimandata a causa della pioggia e si è svolta il giovedì successivo, 8 ottobre. Tutti i bambini hanno indossato la maglietta fatta stampare appositamente dall’amministrazione comunale per l’occasione, con il disegno realizzato dai bambini.

 

“Voglio fare i complimenti agli alunni della V A della scuola Manzi per aver ideato questo progetto – ha detto il sindaco di Civita Castellana, Gianluca Angelelli – e a tutti i bambini che oggi si sono recati a scuola a piedi, dimostrando con il loro esempio che la nostra città può essere vissuta cercando di mettere un po’ da parte le auto e lasciando spazio a una migliore vivibilità. Alcuni bambini avevano cartelli con scritto “meno smog, più ambiente”: questo è un altro motivo per incentivare il minore utilizzo di aiuto e una maggiore attenzione a chi invece sceglie di vivere la città su due piedi. Ringrazio i genitori e gli insegnanti che hanno accompagnato i bambini a scuola, partecipando a questa iniziativa che ha unito tutti gli alunni della nostra città.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.