Bacini montani e servizi ecosistemici: sempre maggiore attenzione al ruolo svolto dalla gestione delle foreste

0

VITERBO – I servizi ecosistemi forniti dalle foreste comprendono fornitura di beni (legno, frutti, ecc.), regolazione dei cicli naturali (nutrienti, acqua, ecc.), servizi culturali e di supporto alla qualità della vita e benessere. In particolare, osserva Giuseppe Scarascia Mugnozza dell’Università della Tuscia “nei bacini montani le foreste offrono primariamente servizi che vanno dalla salvaguardia idrogeologica e controllo dell’erosione, all’acqua pulita, alla biodiversità e al valore ricreazionale”. Piermaria Corona, direttore del Centro di ricerca per la selvicoltura del CREA, osserva peraltro che “il ruolo multifunzionale delle foreste e l’alta sensibilità dei bacini montani ai cambiamenti ambientali e socio-economici evidenziano la necessità di bilanciare le diverse esigenze in materia di gestione selvicolturale, rendendo necessaria una visione scientificamente corretta e condivisa sull’uso sostenibile dei benefici ecosistemici“.

 

Su questi temi lavora il Working Party on the Management of Mountain Watersheds della FAO, la organizzazione delle Nazioni Unite dedicata alla risorse agricole e forestali e alla alimentazione. In particolare, scopo del Working Party è promuovere lo sviluppo ecocompatibile dei bacini montani al fine di migliorare la loro resilienza ai cambiamenti climatici e ai disastri naturali, e garantire la fornitura nel lungo termine dei servizi ecosistemici.

 

La 30esima sessione del Working Party on the Management of Mountain Watersheds si è svolta a Pieve Tesino (Trento) presso il Centro Studi Alpino dell’Università della Tuscia, dal 22 al 24 settembre 2015. L’evento organizzato dal Project Centre on Mountain Forests (MOUNTFOR) insieme alla FAO e con la sponsorizzazione della Provincia Automa di Trento e del Ministero dell’Ambiente e della Tutela del Territorio e del Mare, vede la partecipazione di numerosi ricercatori e addetti ai lavori provenienti da tutto il mondo. L’agenda si focalizza sull’importanza dei servizi ecosistemici e mostra esempi di buone pratiche su come bilanciare la loro fornitura e l’uso.

 

MOUNTFOR è una Joint Research Unit che vede la compartecipazione del Consiglio per la Ricerca in Agricoltura e l’Analisi dell’Economia Agraria (CREA), delle Università della Tuscia, di Trento, di Bolzano e del Molise, e del Consiglio Nazionale delle Ricerche (CNR) e della Fondazione Edmund Mach di San Michele all’Adige. I lavori sono incentrati su un seminario scientifico con relazioni d’interesse locale e internazionale, su una panel discussion con esperti della FAO, UNECE, Alpine Convention, EFI, e University of British Columbia, e infine con una stakeholder training dialogue che ha aperto la discussione a tecnici, professionisti, del amministratori del settore con la partecipazione di esperti della Convenzione delle Alpi. Maggiori informazioni sull’incontro e sul programma sono disponibili al link: http://www.fao.org/forestry/37705/en/

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.