Il Presepe della frazione Coste è pronto a regalare emozioni

0

Pietro Brigliozzi

 

MONTEFIASCONE – Le festività natalizie sono ormai alle porte e, anche quest’anno, il gruppo dei volontari appartenenti al Comitato per il Presepio della Frazione Coste, che si trova lungo la via Cassia, sul versante nord di Montefiascone, come in tanti altri paesi, si è adoperato per la realizzazione del presepio vivente.

 

Le strutture in legno, realizzate lo scorso anno, non sono state demolite, e, dal settembre scorso, sono state riviste ed aggiornate. Quest’anno il presepe delle Coste è alla sua seconda edizione; tutta la scenografia è stata rivista e tutta la rappresentazione è stata aggiornata con nuove scene che raccontano meglio il contesto della nascita di Gesù.

 

Un lavoro molto impegnativo con il quale si è ricostruito un intero villaggio campestre per una rappresentazione religiosa tutta da scoprire. L’area sulla quale sono sono state realizzate le varie strutture nelle quali si rivivono i quadri della Natività e del contesto nel quale essa è avvenuta, si snoda lungo tutto il piazzale che circonda la chiesa parrocchiale intitolata al Corpus Domini.

 

Essa è stata tutta chiusa per cui non vi è altro accesso se non quello principale. Guardando la facciata della chiesa sulla destra ci sarà l’unico ingresso al presepio, quindi si procede per un percorso obbligatorio fino all’uscita che si trova sulla parte diametralmente opposta. L’ingresso ed il flusso dei visitatori, onde poter vedere bene tutto il presepio ed in modo corretto e pacato, sarà disciplinato da apposito personale. Anche quest’anno, ha dichiarato l’artefice ed il coordinatore dei lavori, Roberto Buzi ed il suo braccio destro Sandro Lombardi, abbiamo impegnato circa tre mesi per l’allestimento. I figuranti che incarneranno i vari personaggi del presepio, sono circa centocinquanta, quasi tutti appartenenti alla frazione con il supporto di attori appartenenti alle compagnie teatrali locali: quella dei Burloni sotto la regia della sig.ra Gianna Scoponi e quella che porta il nome di Gianlorenzo sotto la regia di Euro Notazio. Essi non saranno semplice statuine, ma reciteranno brani teatrali di autori locali e non La parte musicale che farà da sottofondo per tutto il tempo della manifestazione è curata dalla casa musicale Raff Records gestita da Alessandro Pagliaccia.

 

Per quanto riguarda le auto vi sono nei dintorni della chiesa degli spazi adibiti alla sosta delle auto; tali spazi saranno presenziati dai volontari dell’AS.VO.M. che ne determineranno anche l’efficienza per il loro migliore utilizzo. La Sacra Rappresentazione, con ingresso gratuito, si terrà dalle ore diciassette fino alle diciannove e trenta circa nei tre pomeriggi del ventisei dicembre, primo e sei gennaio, con la speranza che il tempo persista ad essere buono. Non rimane che vederlo anche per ammirare le tante altre cose che qui sono state appositamente taciute.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.