“La fattività del Privato batte le parole del Pubblico”

0

VITERBO – “Chi ama di più il proprio territorio, il Pubblico o il Privato? Purtroppo è una competizione che non ha storia: il Privato è attaccato al bene che gestisce e fa di tutto per ben conservarlo e presentarlo, nel Pubblico invece,( e ricordiamo che il Pubblico siamo Noi che paghiamo le tasse e quindi anche gli Stipendi!!! ) spesso dobbiamo rilevare un alto grado di menefreghismo, di incapacità organizzativa: tanto il “27” arriva tutti i mesi e nessuno mi tocca.

 

Questa dura e amara riflessione ci viene a seguito delle feste di Pasqua quando a Villa Lante di Bagnaia abbiamo constatato che il Martedì seguente le festività il Parco rinascimentale, conosciuto in tutto il mondo, è stato chiuso al pubblico per riposo settimanale, così recitava un cartello affisso alla porta con una brutta scritta a penna.

 

Eppure in luoghi turistici privati e vedi per l’occasione il Parco dei Mostri a Bomarzo la Civita che muore di Bagnoregio, per non allontanarci troppo, erano regolarmente aperti e invasi dai tanti turisti, complici il bel tempo ed il perdurare della chiusura delle scuole. Cosa ci voleva a dare il riposo compensativo il Giovedì!

 

Quando l’anno passato ci fu il cambio della organizzazione al Ministero dei Beni culturali con la creazione del Polo museale proprio a Villa Lante, vennero i nuovi Dirigenti che, esaltando le loro capacità organizzative, annunciarono un cambio di gestione per una maggiore visibilità dei siti turistici pubblici. Bene ancora una volta abbiamo toccato con mano il bla bla bla del Pubblico contro la fattività del Privato”.

 

Aldo Quadrani
Presidente Associazione Amici di Bagnaia

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.