Seminario scientifico sull’acqua e la rimozione dell’arsenico: il ruolo e l’approccio dell’ingegnere

0

VITERBO – Ancora un importante evento organizzato dall’Ordine degli Ingegneri di Viterbo, per l’aggiornamento dei propri iscritti ma utile e interessante anche per i non addetti ai lavori si tratta di un seminario scientifico dal titolo: “Rimozione dell’arsenico nelle acque destinate al consumo umano – Il caso Lazio – il ruolo e l’approccio dell’ingegnere.” Un argomento, per la sua attualità, si colloca fra i problemi che più affliggono l’Italia e il Lazio in particolare. Il seminario si prefigge di fare il punto, con la visione dell’ingegnere, su legislazione in materia, con suggerimenti attuativi e gestionali, confrontando le tecnologie più in uso, analizzando l’investimento, i pro e i contro. Nutrita e qualificata la partecipazione degli oratori, questo il dettaglio:

 

Luca Lucentini, Dirigente del Reparto di Igiene delle Acque Interne
dell’Istituto Superiore di Sanità;
Luciana Distaso, Dirigente dell’Area risorse idriche e Servizio idrico
integrato della Regione Lazio;
Giancarlo Daniele, Dirigente della Segreteria Tecnica Operativa ATO
Viterbo;
Francesco Treta, Libero Professionista iscritto all’Ordine di Viterbo,
opera prevalentemente nel settore idraulico. Direttore Tecnico della TJT;
Fabio Giorgi, Direttore Tecnico della Società Talete SpA Viterbo.

 

Il seminario si terrà venerdì 26 giugno 2015 nella sala delle conferenze della CCIAA di Viterbo in F.lli Rosselli 4 con inizio alle 14,30.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.