Strada Freddano ripulita dai rifiuti: in corso identificazione di tre trasgressori

0

VITERBO – Isole di prossimità, la situazione è ancora critica. L’ufficio Ambiente e il Comando di Polizia Locale continuano il loro lavoro per stanare i trasgressori. È il caso di strada Freddano, ripulita nella giornata di ieri.

 

“Ci sono degli accertamenti in corso per l’identificazione di tre soggetti – ha spiegato il comandante della Polizia Locale Franco Fainelli –. Attraverso l’ausilio di telecamere mobili siamo riusciti a individuare tre illeciti, commessi in orari diurni. In un caso, il trasgressore abbandonava un televisore, negli altri due casi si è trattato di buste e scatole contenenti materiale vario. Le immagini acquisite dal personale operante consentono la lettura delle targhe delle vetture dei tre individui”.

 

“É difficile gestire conferimenti non appropriati di chi viene da fuori – ha sottolineato e ribadito l’assessore all’ambiente Andrea Vannini (foto) -. L’operato dell’ufficio ambiente e della Polizia Locale sta portando dei risultati sui quali intervenire e lavorare. La buona notizia sta nel fatto che l’ufficio potrà utilizzare dei fondi provinciali per attività di controllo. Stiamo infatti predisponendo un piano particolareggiato di vigilanza e controllo, la cui progettualità è mirata all’individuazione immediata e certa dei trasgressori che si ostinano ad abbandondare illecitamente rifiuti in presso le isole di prossimità. Confidiamo di ultimare questo progetto il prima possibile, per poi sottoporlo all’iter burocratico-amministrativo per l’acquisizione delle varie autorizzazioni da parte dei competenti organi. È fondamentale in casi come questi – aggiunge l’assessore di Palazzo dei Priori – che istituzioni e comuni si muovano e promuovano insieme azioni di contrasto. È indispensabile anche la collaborazione tra comuni. Gran parte dei rifiuti che vengono abbandonati sul nostro territorio, è bene ricordarlo ancora una volta, provengono da altri territori, al di fuori dei nostri confini comunali. Ecco allora che l’aiuto da parte dei comuni limitrofi, nel segnalarci alcuni di questi casi, potrebbe diventare strategico e in alcuni casi risolutivo”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.