Zero Waste Viterbo propone al Comune di Viterbo due “buone pratiche”

0

VITERBO – “Si parta dalle buone pratiche.” L’associazione ambientalista Zero Waste Viterbo e il Coordinamento Rifiuti Zero del Lazio, lanciano due proposte all’amministrazione comunale per dare inizio anche nel capoluogo della Tuscia ad un percorso virtuoso volto ad abbracciare ufficialmente la Strategia Rifiuti Zero, implementando buone pratiche già esistenti e vincenti sul territorio laziale.

 

“La prima proposta è che l’amministrazione comunale disponga l’obbligo di utilizzo di stoviglie compostabili all’interno di sagre ed eventi importanti della città. Chi fa uso di queste stoviglie ecologiche potrebbe essere premiato con una riduzione della tariffa di occupazione del suolo pubblico. L’iniziativa potrebbe partire già dai prossimi festeggiamenti per Santa Rosa, come ad esempio la Cena con i Facchini.”

 

Per questo il coordinamento Rifiuti Zero ha incontrato nei giorni scorsi gli esponenti del Sodalizio dei Facchini di Santa Rosa che si sono dimostrati molto interessati a valutare l’adozione di stoviglie compostabili, quale importante segnale di grande responsabilità etica ed ambientale verso la comunità viterbese e le istituzioni locali.

 

“La seconda proposta al Comune di Viterbo è l’incentivo all’utilizzo delle biciclette nel centro storico: creazione di punti di sosta riservati alle due ruote e un sistema premiante per chi decide di non utilizzare la propria auto per raggiungere il centro della città, ad esempio piccoli buoni sconto nei punti vendita del centro cittadino che aderiscono all’iniziativa.”

 

L’idea di proporre delle prime e semplici pratiche verso obiettivo rifiuti zero è nata il 4 luglio scorso, all’interno della manifestazione Caffeina Festival a Viterbo, durante il primo incontro tra istituzioni e società civile per parlare della Legge di iniziativa popolare Rifiuti Zero, al quale hanno partecipato l’On. Alessandro Mazzoli, l’On. Stefano Vignaroli, l’On. Alberto Zolezzi, l’attuale assessore ai rifiuti di Viterbo Andrea Vannini e Rossano Ercolini, Presidente Zero Waste Europe.

 

L’On. Mazzoli ha accolto l’invito da parte di Zero Waste Europe e Zero Waste Viterbo di aderire alla strategia Rifiuti Zero, come risposta forte all’attuale e delicata situazione in cui la città di Viterbo versa al momento in ambito rifiuti.

 

Partendo proprio da questo invito accolto, l’associazione Zero Waste Viterbo insieme al Coordinamento Rifiuti Zero Lazio, lanciano le due proposte per dare inizio ad un percorso virtuoso volto ad abbracciare ufficialmente la Strategia Rifiuti Zero, implementando buone pratiche già esistenti e vincenti sul territorio laziale”.

 

Zero Waste Viterbo
Coordinamento Rifiuti Zero Lazio

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.