Auser e Spi-Cgil premiano gli studenti: il 6 maggio si chiude il concorso “100 storie, 100 volti”

1

 

VITERBO – Auser, Spi-Cgil, Anpi e Arci premiano gli studenti delle secondarie di secondo grado del Viterbese. Il 6 maggio alle 9,30 nella sala regia del Comune, nell’ambito del festival del volontariato, si terrà la premiazione del concorso “100 storie, 100 volti”, rivolto agli alunni delle quarte e delle quinte delle superiori della provincia.

 

Il concorso prevedeva due sezioni: una letteraria-poetica, l’altra grafico-pittorica. Venerdì saranno premiati 6 studenti, tre per ciascuna categoria. Tutti i partecipanti riceveranno comunque un riconoscimento. Il progetto vuole essere uno stimolo allo studio della storia visto che il tema su cui verte è la donna uccisa l’8 giugno del 1944 dai tedeschi in ritirata da Viterbo e sulla cui identità non è mai stata fatta luce.
Sono 40 gli alunni che hanno partecipato. Ecco le scuole coinvolte: Carlo Alberto dalla Chiesa (Montefiascone); Mariano Buratti (Viterbo); Leonardo da Vinci (Viterbo); Santa Rosa (Viterbo); Paolo Savi (Viterbo); liceo artistico Orioli (Viterbo).

 

Il concorso gode del patrocinio del Comune e della Provincia di Viterbo ed è stato realizzato con il contributo dell’Ufficio X Usr Lazio (consulta provinciale studentesca), della Fondazione Gualtiero Sarti e dei Centri di servizi per il volontariato Cesv-Spes. Hanno collaborato ai premi per tutti i partecipanti e per i vincitori lo Spi-Cgil, le librerie Dei Salici ed Etruria di Viterbo nonché Gorilla e l’Alligatore di Orte, e il negozio di musica Underground del capoluogo.

 

Alla premiazione, che sarà introdotta dalla presidente dell’Auser, Giovanna Cavarocchi, sono stati invitati il presidente della Provincia, Mauro Mazzola, e il sindaco di Viterbo, Leonardo Michelini, oltre ai dirigenti delle scuole partecipanti.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.