A Bassano in Teverina le “Giornate della Cultura”

0

BASSANO IN TEVERINA – Si svolgeranno nel prossimo weekend a Bassano in Teverina due giornate allo scopo di far conoscere e valorizzare il territorio all’insegna della cultura e della tradizione. Le iniziative, realizzate dal “Gruppo Archeologico Bassanese”, avranno luogo a Bassano in Teverina nella splendida cornice della chiesa romanica di S.Maria dei Lumi, sita all’ingresso del Borgo Medievale.

 

Primo appuntamento sabato 14 Novembre alle ore 17.00 con la presentazione del libro-racconto “C’era una volta…i Monti Cimini” pubblicato da Davide Ghaleb Editore e curato dagli stessi corsisti sotto la guida di Marco D’Aureli. Il testo, “diario di bordo” di un corso per immagini e parole svolto tra dicembre 2014 e maggio 2015, è stato realizzato con le risorse della Regione Lazio PIT (Progettazione Integrata Territoriale) nell’ambito del progetto CARBACC(Consorzio Aree Basse Colline Cimine) di cui fanno parte i comuni di Bassano in Teverina, Bomarzo, Canepina, Corchiano, Orte, Soriano nel Cimino, Vallerano, Vasanello, Vignanello e Vitorchiano. Durante questi sei mesi, sotto l’attenta guida degli operatori della “Banda del Racconto” Antonello Ricci e Pietro Benedetti, gli apprendisti artigiani dell’immaginario hanno toccato le 10 cittadine dell’area cimina, hanno intrapreso un viaggio alla riscoperta di tradizioni, antichi saperi e storie dei nostri paesaggi, imparando ad ascoltare e rielaborando in modo critico e attivo le fonti, sulle orme degli antichi viaggiatori.

 

Secondo e doppio appuntamento Domenica 15 Novembre alle ore 15.00 con la presentazione del libro “Diasille Ortane e di alcuni paesi limitrofi” dell’autore Vincenzo Cherubini e Prof.ssa Giuseppina Pastorelli. Un testo che racchiude preghiere in lingua dialettale(diasille) tra le quali una di Bassano in Teverina che per l’occasione verrà trattata. Si prosegue alle ore 17.00 con Marco Saverio Loperfido per la presentazione del suo libro “Il giro della Tuscia in 80 giorni”. Un’occasione per carpire le impressioni, le esperienze e le suggestioni che l’autore ha vissuto e potuto cogliere nel suo lungo cammino (803 km) che, tra il marzo e il maggio 2014, lo ha visto arrivare a toccare tutti i 60 Comuni della Provincia di Viterbo unendoli in un itinerario di strade secondarie (strade sterrate, tratturi, mulattiere, sentieri…), fino a qualche decennio fa ancora frequentate e usate da contadini e viaggiatori.

 

Al termine della presentazione la serata proseguirà con la proiezione del documentario, ulteriore testimonianza di questo emozionante viaggio, “Il giro della Tuscia. Appunti visivi” di Marco Bartolomucci e Chiara Ronchini. Soddisfazione espressa dal consigliere alle iniziative culturali Daniele Venditti “Nel ringraziare il Gruppo Archeologico Bassanese per aver curato l’organizzazione di questi eventi, non posso che complimentarmi con gli autori di questi testi per il prezioso lavoro svolto. Un occasione utile per promuovere ed impedire che il patrimonio linguistico, religioso e paesaggistico del nostro territorio vada perso; un momento privilegiato atto a consentire che la memoria storica di questo territorio venga trasmessa future generazioni.”

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.