Al fisico viterbese Livia Soffi il premio “Marcello Conversi” dell’INFN

0

VITERBO – E’ stato assegnato nei giorni scorsi al fisico nucleare viterbese Livia Soffi il premio “Marcello Conversi” istituito dall’Istituto Nazionale di Fisica Nucleare per la migliore tesi di dottorato di ricerca nel 2015.

 

Presso la sede della presidenza dell’INFN a Roma la giovane scienziata, impegnata al Cern negli studi all’interno del progetto CMS, ha ricevuto il premio, istituito alla memoria di un importante fisico ed informatico scomparso nel 1988, e ha poi esposto ad una autorevole platea l’argomento della sua tesi di dottorato di ricerca acquisito presso l’universita’ La Sapienza di Roma.

 

Dopo il dottorato in Italia Livia Soffi sta ora proseguendo la sua attivita’ di ricerca al Cern di Ginevra come ricercatrice post-doc in forza all’universita’ statunitense di Cornell e si occupa dell’elaborazione dei dati forniti dall’esperimento CMS all’interno dell’Acceleratore di Particelle recentemente migliorato e rafforzato con l’obiettivo di nuove ed affascinanti scoperte nel campo della Nuova Fisica.

 

Per la giovane e quotata scienziata viterbese si tratta di un’ulteriore riconoscimento, una spinta in piu’ per impegnarsi ancora nello studio delle particelle nel laboratorio piu’ grande del mondo, da quest’anno diretto dall’italiana Fabiola Giannotti, dove sono state fatte le scoperte piu’ importanti nel campo della fisica e dal quale ci si attende ancora molto.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.