Corchiano, dibattito sull’enciclica “Laudato si” di papa Francesco

0

CORCHIANO – La tutela della Terra, le nuove generazioni. Siamo a un bivio importante, come dimostrano i fenomeni atmosferici e gli studi scientifici. L’enciclica di papa Francesco Laudato si’. Sulla cura della casa comune, con profondità, completezza e semplicità ci porta a riflettere andando alle radici del tema.

 

Per questo il Comune di Corchiano con il sindaco dott. Bèngasi Battisti e gli Alunni della Scuola media statale “Carlo Urbani” hanno deciso, con la loro preside, prof.ssa Angela De Angelis, di organizzare un dibattitto per sabato 27 febbraio alle ore 10 presso il Comune in piazza del bersagliere dal titolo “Per ascoltare tanto il grido della Terra quanto il grido dei poveri”.

 

Ne parla Domenico Airoma, procuratore aggiunto Tribunale di Napoli Nord. Si occupa della Terra dei Fuochi. È stato sostituto procuratore alla Direzione distrettuale antimafia di Napoli e giudice per le indagini sempre nel capoluogo partenopea. E , poi, dal 2008, procuratore aggiunto al tribunale di Cosenza. Dal 2004 è stato inviato su incarico del Ministero della Giustizia, del CSM e della Commissione Europea a svolgere missioni negli Stati dei Balcani occidentali, in Russia e in Asia Centrale, nel contesto dei progetti di riforma dei sistemi giudiziari di quelle Nazioni. Autore di articoli e di saggi su periodici giuridici.

 

A spiegare il valore spirituale dell’enciclica del Bergoglio, il brasiliano Don Marcelo Elissandro Caldas, da poco parroco di Corchiano.

 

Sono tante le chiavi di lettura dell’Enciclica, che è soprattutto un manuale per rimettersi in carreggiata prima di arrivare a un punto di non ritorno.

 

Riprendendo i moniti e gli avvertimenti di scienziati, filosofi, teologi, altri capi religiosi e Organizzazioni di vario genere Bergoglio sottolinea: “I giovani esigono da noi un cambiamento. Essi si domandano com’è possibile che si pretenda di costruire un futuro migliore senza pensare alla crisi ambientale e alle sofferenze degli esclusi”.

 

Questo incontro raccoglie l’invito urgente del Pontefice per un dialogo che unisca tutte le voci, perché la sfida ambientale ci riguarda tutti.

 

Il dibattito sarà arricchito da testimonianze e dal contributo dei alunni della Scuola media statale “Carlo Urbani”.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.