Disucom, martedì mattina l’open day

0

VITERBO – “Un insegnamento che mira all’acquisizione equilibrata di competenze e conoscenze sia tecnologiche e sia umanistiche rappresenta il presupposto per favorire ed elaborare una formazione pronta ad essere impiegata nel mondo del lavoro”.

 

Ne è convinta la professoressa Ela Filippone, Direttrice del Dipartimento di Scienze Umanistiche, della Comunicazione e del Turismo (DISUCOM) dell’Università della Tuscia che martedi – alle ore 9,30 nell’aula 12 di Santa Maria in Gradi –, insieme ai presidenti dei Corsi di Laurea presenterà l’offerta didattica 2015/16 del Dipartimento. Ed è sulla base di questi presupposti che il DISUCOM prova a costruire risposte formative idonee alle esigenze e alle trasformazioni della realtà contemporanea. La conoscenza dei principali strumenti del comunicare, i diversi linguaggi e la scrittura, con tutta la ricchezza della tradizione umanistica, diventano la base per costruire competenze nuove legate all’evoluzione della società in rete e del mondo globalizzato.

 

Il DISUCOM presenta due corsi di laurea triennali. Con alcuni, incisivi cambiamenti, il corso in “Scienze Umanistiche” (nei suoi due indirizzi in Studi linguistici, letterari e storici e Lettere moderne per le attività turistiche e culturali) ripropone un percorso formativo interdisciplinare principalmente destinato ai giovani interessati al mondo della produzione culturale e del turismo culturale, nonché a coloro che intendono proseguire a livello superiore con studi dedicati alla preparazione all’insegnamento.

 

Il nuovo corso in “Comunicazione, tecnologie e culture digitali”, trasformazione del vecchio corso in Scienze della comunicazione, mira alla formazione di figure professionali specifiche richieste dalle aziende che operano nel digitale. Proprio a questo fine l’Università della Tuscia ha attivato una importante collaborazione con il Gruppo Editoriale L’Espresso, rappresentato martedi mattina dal giornalista Federico Badaloni, responsabile dell’area di Architettura dell’Informazione della Divisione Digitale del Gruppo, che avrà un ruolo importante nella progettazione del nuovo corso del DISUCOM. Altro ospite dell’incontro di martedì sarà Luca Tomassini, Presidente e fondatore di Vetrya, azienda leader che opera nel campo dell’innovazione attraverso lo sviluppo di soluzioni, applicazioni e piattaforme tecnologiche per la digital communication.

 

Per offrire una formazione innovativa agli studenti dei due corsi ed accrescere la loro identità professionale, in linea con le attività di sviluppo e le esigenze delle aziende all’avanguardia nei diversi settori, il DISUCOM punta a rafforzare nel prossimo anno accademico il ricorso a strategie didattiche alternative. Alle lezioni tradizionali si affiancheranno sempre più altre tipologie di attività formative, come laboratori, seminari, pratiche di produzione, work projects, tirocini e stages presso realtà aziendali tecnologicamente avanzate. Nel contesto del nuovo corso di laurea in Comunicazione, tecnologie e culture digitali, in particolare, l’obiettivo potrà essere raggiunto anche grazie a stages e tirocini attivati con il Gruppo Espresso e con il nuovo campus e le strutture formative messe a disposizione da Vetrya, dove gli studenti potranno trovare spazio da protagonisti nella realtà multimediale del web e dei social media.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.