Il pittore sorianese Giuseppe Rossi sbarca a Berlino

0

SORIANO NEL CIMINO – Il 12 febbraio 2016 alle ore 17 inaugurazione della collettiva Flu Games Berlin Giuseppe Rossi (foto) sbarca a Berlino, il pittore del “ Dendronaturalismo” espone tre tele in una collettiva all’interno di una fabbrica che cambia d’abito per diventare luogo vivace e creativo.

 

La Malzfabrik è un funzionale esempio di ripristino di un antico monumento. Il progetto di riqualificazione della fabbrica, così come dell’area circostante, ha cercato di preservare, valorizzare e recuperare la zona seguendo una filosofia di sostenibilità. Rinato come centro di grande interesse è da sempre luogo d’incontro di grandi artisti. Il progetto focalizza l’interesse della ricerca e della selezione sull’arte contemporanea emergente, e il pittore sorianese ne è un esempio, dalle differenti e poliedriche forme espressive, rappresentata in una varietà di generi senza restrizioni: dalla pittura alla scultura, dalla fotografia alle proiezioni che trovano spazio in una struttura davvero particolare.

 

L’impianto per la produzione di malto si è trasformato in una vivace isola creativa in una zona industriale urbana che stimola il “pensiero non convenzionale”. Uno spazio per nuove idee, immersi in un luogo dove gli edifici in mattoni irradiano da tutti gli angoli il fascino suggestivo delle antiche aree produttive, dove trovare serenità e cibo per la mente attraverso l’arte. In questo spazio così anticonvenzionale che si rivela adatto all’esposizione d’arte contemporanea, il progetto vuole mettere insieme l’arte, quale forza propulsiva di emozioni e lo spazio di produzione che ancora è in essere nello spirito del luogo che vive ancora tra quelle mura. L’obiettivo è quello di osservare l’Europa attraverso gli sguardi di artisti che finalmente si possono confrontare e trasmettere nell’arte un fluire di stimoli, come avviene quotidianamente e spontaneamente nelle strade della capitale tedesca, emozioni, tradizioni ed esperienze vissute in una delle città più dinamiche: Berlino. L’Europa è milioni di cose diverse… Berlino, che dell’Europa è il cuore, fa da sfondo a tutta la manifestazione, la Malzfabrik ne è la piazza.

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.