Le ricerche nello scavo di Gravisca tra le dieci più importanti scoperte al mondo

0

TARQUINIA – Le ricerche nello scavo di Gravisca, antico porto di Tarquinia, giudicate tra le dieci più importanti scoperte al mondo per le metodologie applicate e per i risultati ottenuti, nell’ambito del “Second Shanghai Archaeology Forum 2015”.

 

Il merito di questo prestigioso riconoscimento è del prof. Lucio Fiorini del dipartimento di Ingegneria civile e ambientale dell’università degli studi di Perugia. Il docente conduce studi di ricerca, in collaborazione con la soprintendenza archeologica del Lazio. Lo scavo è stato giudicato nella sezione “Field discovery awards”. La cerimonia di premiazione si è svolta lo scorso 14 dicembre a Shanghai, in Cina. Il santuario emporico di Gravisca è stato punto di arrivo e di commercio delle ricche mercanzie che attraverso il Mediterraneo giungevano a Tarquinia, diffondendosi da qui in tutto il mondo etrusco.

 

Il santuario è legato al culto delle divinità greche Afrodite, Hera, Apollo, Demetra e al culto eroico di Adone, il cui edificio sacro rappresenta un unicum nella storia dell’architettura antica. Alle campagne di scavo partecipano ogni anno numerosi studenti universitari, attratti dall’importanza scientifica del sito e dalle ricerche in atto.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.