Nasce a Bagnaia la Biblioteca La Torre

0

VITERBO – All’ombra della maestosa torre di Bagnaia nasce un ulteriore spazio per chi ama la cultura e che si chiama proprio così: biblioteca “La Torre”, parte integrante dell’omonimo centro sociale polivalente.

 

E come l’antica costruzione si eleva all’assalto del cielo, in questo spazio volenterose persone con la passione per i libri e la lettura hanno elevato i livelli della conoscenza, raccogliendo e conservando anno dopo anno un volume dietro l’altro, mettendo così tanti piccoli mattoncini di quello che oggi è un considerevole patrimonio librario a disposizione della cittadinanza. Da qualche tempo, infatti, questa raccolta di libri è stata sistemata e catalogata in modo da essere resa fruibile da chiunque abbia il desiderio o la necessità di consultarla. La biblioteca oggi dispone di circa duemila volumi con cui può collocarsi nel panorama culturale locale con un contributo di conoscenza notevole. Le due volontarie Gabriella Di Maggio e Miriam d’Ottavio, la quale ha fortemente voluto questa realtà, assicurano la gestione della biblioteca che è aperta tutte le mattine dalle 10 alle 12. Il servizio è gratuito.

 

La biblioteca La Torre non si è limitata ad aprire le porte al pubblico ma, sempre per onorare lo spirito di diffusione del sapere che la ispira, ha iniziato già da qualche tempo a organizzare appuntamenti culturali. Notevole successo hanno riscosso le tre presentazioni di libri che si sono già tenute: “Il Sole d’Argento, il segreto della Massoneria a Viterbo” di Tiziana Mancinelli (Intermedia edizioni), “Il fumo del quartiere a luci rosse” di Raffaele d’Orazi (editore Serena) e, più di recente, il libro di poesie dal titolo “Questo il nostro tempo, qui il nostro viaggio” di Bruno Fiata (editore La Caravella), vincitore del quarto premio nell’ambito del concorso Premio Letterario Internazionale “Europa” promosso dalla Universum Academy e dalla University of Peace – Switzerland con l’adesione di S.S.Francesco e sotto l’Alto Patrocinio della Chambre Européenne Experts. Con queste attività la biblioteca vuole interpretare un ruolo propositivo e dinamico, indispensabile a sollecitare nello spirito collettivo l’urgenza del sapere. Sono molte le idee così come la passione e la voglia di fare, sicché è naturale prevedere anche in futuro un calendario ricco di iniziative e sorprese.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.