Oltre 600 studenti all’open day dell’Università della Tuscia

0

VITERBO – Una folla di oltre 600 studenti (quasi il doppio rispetto allo scorso anno) ha invaso stamattina il complesso di S.Maria in Gradi. Erano tutti studenti delle superiori di Viterbo e provincia, ma anche di istituti di altre province limitrofe.

 

Hanno partecipato all’Open Day 2016 dell’Università della Tuscia. A riceverli il Rettore Ruggieri, il Direttore Generale Moscatelli, tutti i direttori dei vari Dipartimenti e numerosi docenti. Il benvenuto lo ha porto proprio il prof. Alessandro Ruggieri nell’Auditorium stracolmo di ragazzi. Ha esposto in breve l’offerta formativa sottolineando le eccellenze dell’Ateneo viterbese, prima di lasciare la parola ad alcuni ex studenti dell’Università della Tuscia che hanno raccontato le loro esperienze nel mondo del lavoro dove si sono potuti affermare con brillante successo. E’ stata una conoscenza ravvicinata dell’Ateneo, una giornata dedicata alla presentazione dei corsi di studio, agli sbocchi occupazionali, ai servizi offerti agli studenti, alle  opportunità  in un confronto diretto con i docenti, i tutor e il personale dell’Ateneo. Gli studenti hanno sostenuto gratuitamente il test d’ingresso valido per l’immatricolazione ai corsi di laurea del prossimo anno accademico.

 

Tutti poi si sono intrattenuti negli stand informativi dei vari Dipartimenti dove sono stati distribuiti dépliant e schede informative sui vari corsi di laurea. “L’alternanza scuola – lavoro – ha evidenziato Alessandro Ruggieri rettore dell’Università- è una delle tante novità di quest’anno che sottolinea la forte e crescente collaborazione con le scuole viterbesi, ma anche il Labform che stiamo portando avanti con i professori delle scuole. Sul fronte della offerta formativa la novità è costituita da un nuovo corso di laurea magistrale in Scienze politiche e delle relazioni internazionali che completa la filiera formativa di Scienze Politiche che ci sta dando ottime soddisfazioni”. “Quest’anno i ragazzi hanno potuto partecipare , in accordo con le scuole, a project work- ha detto Alessandra Moscatelli Direttore Generale dell’Università della Tuscia- seguiti da tutor sia delle scuole che del nostro Ateneo conoscendo i nostri spin-off. In questa occasione confermiamo tutte le forme di incentivazione sia per gli studenti meritevoli sia per chi appartiene ad un nucleo familiare che abbia già uno studente iscritto all’Unitus. Chi conseguirà un voto alto alla maturità non pagherà tasse all’Università”.

 

Commenta con il tuo account Facebook
Share.

Comments are closed.